Piatti tipici e ricette a Trento e in provincia di Trento

Piatti tipici a Trento, ricette e gastronomia: questa è la pagina dedicata ai bongustai e agli apprendisti cuochi. Ecco a voi tutte le ricette tipiche del comune di Trento. Primi, secondi, dolci, insaccati, vini, formaggi: ricette sconosciute ai più, ma di ottima qualità. Con le ricette che vi proponiamo stupirete tutti! Siete curiosi di provare uno dei piatti che vi proponiamo, ma ai fornelli siete un disastro? Cambiate pagina e prenotate un tavolo in uno dei ristoranti della zona o del comune: ne uscirete soddisfatti!

Piatti tipici Trento

Baccalà  alla trentina
Pulire il baccalà, oliare una teglia e coprirne il fondo con fette di patate, adagiarvi il baccalà e chiudere gli spazi con fette patate e sedano rapa. Mescolare olio, cipolla prezzemolo, aglio, cospargetelo sul baccalà, infornate per 30', salare, pepare e a cottura ultimata, cospargervi del grana.

Capriolo ai mirtilli
E' un classico piatto del Trentino, dove la cacciagione rientra nella quotidianità gastronomica, la polpa di capriolo verrà tagliata a pezzetti, cotta poi con verdure, vino e infine mirtilli, infine verrà unita la panna e il piatto verrà servito in tavola.

Rape alla trentina
Lavate e mondate le rape, soffriggete il lardo, mettete le rape, insaporitele, copritele con acqua e cuocetele finchè le rape saranno rossicce. Salate, pepate e spolverizzate con lo zucchero, rimescolando finchè si sarà sciolto e avrà caramellato le rape: servite.



Ravioli della Val Pusteria
Soffriggere la cipolla tritata nel burro, spolverizzare di farina, evaporare col vino bianco e addensare, aggiungere i crauti tagliuzzati, gli aromi polverizzati e stufare per 30', raffreddare prima di usarlo. Impastare e stendere la pasta sulla spianatoia, formare un salame di 5 cm di diametro; tagliarne una fetta, stenderla e riempirla con il ripieno di crauti, coprirla con un altro cerchio di sfoglia, chiudendo bene il bordo. Lessare e scolare i ravioli, condirli con burro fuso e servirli.

Spezzato di montone
Fate un battuto con lardo, sedano, carota, cipolla e rosolatelo nello strutto, aggiungere carne di montone disossata. Dopo la rosolatura, salare, pepare e evaporare con vino bianco; unire i pomodori, condire con questo sugo la pasta fatta in casa.

Strudel
E' un dolce a pasta arrotolata o ripiena, può essere dolce o salata, la sua versione più conosciuta è dolce a base di mele, pinoli, uvetta e cannella. Ne esistono anche versioni con altra frutta come pere, albicocche, frutti di bosco e c'è anche chi applica la formula dello strudel anche per preparare torte salate, ad esempio con verdure, crauti e salumi.

Tirtln Trentino
Lavate e lessate gli spinaci, scolateli e strizzateli, saltateli con olio e aglio lasciandoli insaporire, spegnete e unire ricotta, parmigiano, sale e pepe. Amalgamate le farine, olio, sale e latte, formando un impasto morbido ed elastico. Formate un cilindro, tagliatelo a dischetti e spianateli con il mattarello. Farcite metà dei cerchi di ripieno di spinaci e ricotta e coprite con gli altri dischetti. Chiudete bene i bordi e friggeteli in olio bollente, deponendoli su carta assorbente.

Zelten
E' un pane dolce fruttato tradizionale del Sud-Tirolo, il suo ingrediente fondamentale è la frutta secca, che viene amalgamato in un impasto lievitato a base di farina di frumento e segale. Come tutte le antiche ricette tradizionali ha moltissime varianti, ma si possono distinguere due tipi di zelten: quello trentino, una torta morbida di frutta secca, e quello sudtirolese, un grande biscotto farcito di frutta secca.

Zuppa di lumache alla meranese
Lavare le lumache, bollirle, levarle dal guscio, pulirle e tagliarle; rosolare in burro e lardo i dadi di lumache con porro, cipolla, sedano e aglio; evaporare con vino bianco, aggiungere i piselli, carne, pepe e sale: cuocere per 120', insaporire con panna fresca e servite.

Piatti tipici e ricette locali: a Trento
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Canederli della ValPusteria
     Ingredienti: panini raffermi, brodo, speck, burro, salamino affumicato, erba cipollina, uova, formaggio grattugiato, farina, sale e pepe, 1 tazza di latte. Tagliate il pane a cubetti e raccoglietelo in una grossa ciotola. Bagnatelo con il latte tiepido e lasciatelo inzuppare, rivoltandolo di tanto in tanto. Dopo circa mezz’ora, sgocciolatelo e rimestatelo con foga in una fondina, incorporandovi le uova e, successivamente, spargendola a manciate, anche la farina. Mescolate al preparato un trito di speck e salame affumicato, un pizzico di sale e una punta di pepe. Amalgamatelo anche manualmente, quindi, ottenuto un composto ben uniforme, dividetelo, in otto parti, e, dopo aver dato a ciascuna porzione la forma tondeggiante di una sfera, gettatela nel brodo in ebollizione e fatela cuocere, insieme alle altre, per 10 minuti. Servirli cosparsi di burro fuso bollente e di formaggio grattugiato e di erba cipollina spezzettata.

  • Secondi Piatti Salsicce con ribes e lamponi
     Ingredienti: salsiccia, burro, lamponi, ribes, vino bianco secco. In una padella antiaderente mettete a sciogliere a fuoco dolcissimo la noce di burro, poi ponetevi i pezzi di salsiccia spellata e tagliata a metà. Lasciate che la carne rosoli, buttando fuori il suo unto. Aggiungete il vino e fatelo evaporare. Infine unite i lamponi e le bacche di ribes, schiacciateli leggermente con rebbi della forchetta e fate cuocere per non più di dieci minuti.

  • Patate ripiene alla trentina
     Ingredienti: patate, aglio, pancetta, prezzemolo, uovo, parmigiano grattugiato, sale e pepe. Svuotate le patate e fate bollire per circa 10 minuti i riccioli che avrete ricavato dall’interno. Tritate accuratamente la pancetta con l’aglio e il prezzemolo, poi unitelo alle patate bollite schiacciate e lasciate raffreddare. Amalgamate il composto, aggiungendo anche il parmigiano, l’uovo, sale pepe e noce moscata. Riempite le patate con questo composto, poi avvolgetele nella carta stagnola e fatele cuocere per venti minuti nel forno preriscaldato a 180°.

  • Dolci e Gelati
     I basini de tren sono caratteristici dolcetti trentini dalle antiche origini. Sono a base di uova, zucchero e mandorle sbucciate e pestate, presentano una forma rotonda e una larghezza pari a circa tre o quattro centimetri. La ricetta per preparare queste piccole delizie nostrane è sostanzialmente a base di mandorle.

Condividi sui social!

Inserimento nuovo piatto tipico

Attraverso questo form è possibile inserire in questa pagina piatti tipici locali e ricette del paese o della provincia. E' necessario inserire la propria email in quanto il post non verrà pubblicato fino a quando non sarà pervenuta la conferma (attraverso l'email). Eventuali danneggiamenti e/o usi impropri di questo strumento saranno registrati (data, ora e IP del collegamento).

Locale Provinciale Regionale

To Top