Piatti tipici e ricette a Sant'Ilario d'Enza e in provincia di Reggio Emilia

Piatti tipici a Sant'Ilario d'Enza, ricette e gastronomia: questa è la pagina dedicata ai bongustai e agli apprendisti cuochi. Ecco a voi tutte le ricette tipiche del comune di Sant'Ilario d'Enza. Primi, secondi, dolci, insaccati, vini, formaggi: ricette sconosciute ai più, ma di ottima qualità. Con le ricette che vi proponiamo stupirete tutti! Siete curiosi di provare uno dei piatti che vi proponiamo, ma ai fornelli siete un disastro? Cambiate pagina e prenotate un tavolo in uno dei ristoranti della zona o del comune: ne uscirete soddisfatti!

Piatti tipici Sant'Ilario d'Enza

Dolce di miele di Ferrara
Scottare i gherigli di noce, spellarli e tritarli, ammollare l'uva passolina, setacciare farina e lievito. Emulsionare le uova; unirvi zucchero, miele e olio, lavorare il tutto. Aggiungere farina e lavorare ottenendo un impasto liscio e omogeneo. Unirvi la scorza grattugiata, succo di limone, brandy, l'uvetta e i gherigli; insaporire con chiodi di garofano e cannella. Porre tutto in una teglia e cuocere per 45'. Raffreddarlo, spolverizzarlo con lo zucchero a velo, e servite.

Faraona alla cacciatora alla bolognese
Battere le fettine di vitello, passarle in uovo e pangrattato, sciogliere il burro, friggervi il vitello impanato, ponete le cotolette in una teglia da forno, sovrapporre del prosciutto crudo e scaglie di parmigiano reggiano. Aggiungere un velo di brodo, passate al forno per 5': sono pronte quando il formaggio si è fuso e il fondo di cottura è stato assorbito.

Focaccia di vitello
Amalgamate carne trita di manzo, uovo, parmigiano, pangrattato, aglio tritato, prezzemolo, sale e pepe. In uno stampo rotondo unto, disporre metà del composto, adagiare del prosciutto cotto e fontina, ricoprite con il composto rimasto, pressate i bordi, spennellate la superficie con olio e cuocere, in forno, per 30'. Togliere dallo stampo, riposare per 10', sformate e servite su un letto di insalata mista a piacere.



Saba
Lavare bene gli acini d'uva, ammostare l'uva, setacciarla, coprite con un canovaccio e riposare al fresco. Dopo 24 ore unire al mosto cannella, chiodi di garofano e scorza di limoni: porre sul fuoco. Bollire per 12 ore, schiumare, raffreddare e versare in bottiglie, sigillare e conservare al fresco.

Salsa agrodolce alla parmigiana
Sciogliere il burro con olio e rosolare un trito di aglio e prezzemolo. Quando l'aglio è dorato aggiungere il pomodoro sciolto in mezzo bicchiere d'acqua calda, salare, zuccherare e bollire per alcuni minuti: servire raffreddata.

Timballo ferrarese
Preparate la pasta frolla e fatela riposare, preparate la besciamella con sale, pepe e noce moscata. Cuocere i maccheroni, scolateli, conditeli con olio e raffreddarli. Imburrate e spolverizzate uno stampo, rivestitelo con pasta frolla, versatevi strati di maccheroni, ragù, besciamella e grana. Coprire con la pasta rimasta, bucherellare e porre in forno per 40'.

Tortelli alla crema di verdura e finferli
Lavorare farina, uovo e tuorli, ottenendo una spessa palla solida: lasciare riposare per 60'. Friggere, in olio, aglio, funghi e prosciutto cotto tagliato: cuocere per 5'; spegnere e aggiungete il pane ammollato nel latte, parmigiano, sale e pepe. Stendere la pasta, tagliarla in quadrati, riempirli con la miscela funghi e sigillare. Soffriggere burro, olio, verdure, mascarpone, sale e pepe. Cuocere per 15', frullare ottenendo una crema. Bollire i tortellini, scolarli e condirli con la crema e parmigiano grattugiato.

Tortellini di castagne reggiane
Preparare della pasta frolla, poi un ripieno composto da: castagne secche, marmellata di prugne, miele, zucchero, cacao dolce,caffè in polvere, noci tostate e pestate. Lasciare riposare al freddo per diversi giorni per permettere agli ingredienti di mescolare i sapori. Stendere poi la sfoglia, depositare, distanziato, il ripieno, coprirlo e confezionare i tortellini: bollire e servire freddi.

Trippa Bolognese
Fare un soffritto con pancetta, cipolla, aglio e prezzemolo. Quando le verdure iniziano a colorare aggiungere trippa, brodo, sale, pepe e cuocere a fuoco basso. Rompete le uova e unite il parmigiano, mescolare e quando la trippa è cotta versare sopra il composto di uova, mescolare: servire caldo con parmigiano reggiano grattugiato.

Vitello con carciofi
Condire il vitello con sale e pepe, infarinatelo, scaldare burro e olio e rosolare la carne; aggiungere cipolla, sedano, aglio, rosolare. Aumentare la fiamma, versare il vino e bollire per 2', staccando i pezzetti sul fondo. Abbassare la fiamma e condire con sale e pepe. Coprire e cuocere per 30', aggiungendo brodo caldo se occorre. Pulire i carciofi tagliarli, saltarli in olio e aglio e cuocere per 10'. Togliere l'aglio e versare i carciofi sullo spezzatino. Continuare la cottura per altri 30'.

Ecco alcune ricette tipiche a livello regionale:

Ricette di piatti tipici della regione emiliaromagna
Vedi tutti i vini Emiliani

Piatti tipici locali nei paesi confinanti con Sant'Ilario d'Enza
Campegine, Gattatico, Montecchio Emilia, Montechiarugolo, Parma, Reggio Emilia

Condividi sui social!

Inserimento nuovo piatto tipico

Attraverso questo form è possibile inserire in questa pagina piatti tipici locali e ricette del paese o della provincia. E' necessario inserire la propria email in quanto il post non verrà pubblicato fino a quando non sarà pervenuta la conferma (attraverso l'email). Eventuali danneggiamenti e/o usi impropri di questo strumento saranno registrati (data, ora e IP del collegamento).

Locale Provinciale Regionale

To Top