Prodotti tipici locali a Piacenza e in provincia di Piacenza

Prodotti tipici locali a Piacenza: vini, insaccati, dolci, olii, prelibatezze di ogni genere. Questo è ciò troverai in queste pagine. Ogni zona d'Italia, persino ogni comune, ha i suoi prodotti tipici, le sue specialità, le sue ricette segrete, note solo a pochi del paese. Primi, secondi di carne e pesce, vini, bianchi, rossi, rosati, birre tipiche, dolci, grappe e distillati. Scopri le prelibatezze dei comuni italiani e poi parti per il tuo tour gastronomico!



Prodotti tipici locali: a Piacenza
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)



  • Frutta e Conserve
     Quella parte della pianura padana appartenete alla provincia piacentina è una terra ricca e generosa e qui si possono gustare diverse qualità di frutta come la ciliegia piacentina, che comprende varietà antiche quali flamengo, pavesi, mora, marasca di villanova, smirne; o la mela piacentina con varietà antiche come verdone, calera, fior d'acacia, salame, rugginosa, brusca, carla; o ancora la pera piacentina con varietà antiche quali coda torta, lauro, limone, butirro, San Giovanni, sporcaccione.

  • Salumi e Carni
     La coppa piacentina è il più caratteristico salume prodotto in tutta la provincia. Viene usato il pezzo intero di carne posto tra l'attaccatura della testa del suino e la quinta e la sesta costola del carré. La carne viene salata, aromatizzata, insaccata in budello animale e legata con cura prima di essere messa ad asciugare. Per la sua maturazione si usano solo sale, aromi naturali e pepe in grani.

  • Pane e Pizze
     Quello che, in tutta la provincia piacentina, è conosciuto come pane con il bollo è un tipico prodotto da forno realizzato con farina di grano tenero, acqua, lievito naturale, lievito di birra, sale. Dopo un accurato impastamento la massa viene fatta lievitare per diverse ore. Si riprende l'impasto, si aggiunge altra farina, si mescola bene e si formano delle pagnotte a filone dal peso di circa 7/8 etti. Si lascia lievitare ancora per qualche ora, poi si cuoce. Il prodotto finito è morbido, saporito e si conserva a lungo.

  • Pasta e Cereali
     Come in tutta la regione, anche nella provincia piacentina regnano indiscusse le paste ripiene come i tortelli, realizzati con una pasta sfoglia porosa sulla quale, una volta stesa uniformemente con l'aiuto di un grande mattarello, viene posizionato il ripieno, che può essere di carne o di verdure, che viene poi richiuso nella pasta e, una volta sigillati vengono cotti, per pochi minuti in acqua salata, se gustati con un ragù, oppure lessati in brodo.

Prodotti tipici locali in provincia, regione:
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Pesce e Conserve
     Sulle sponde piacentine del Pò vengono pescate diverse tipologie di pesce che poi vengono fritte in olio, raffreddate e posizionate in vasi di vetro o terracotta. A parte si prepara il liquido di governo composto da: aceto, vino bianco, sale, chiodi di garofano, cannella. Si fa bollire il tutto e lo si lascia raffreddare, poi si copre il pesce con questo liquido aggiungendo qualche cucchiaio d'olio per conservare meglio. Questo è ciò che, in dialetto, viene chiamato il pez in aion.

  • Miele
     Nella provincia piacentina viene prodotto il miele vergine integrale, una varietà di miele con caratteristiche qualitative superiori a quelle denominate di base come: miele. Il miele vergine integrale viene prodotto secondo le norme tradizionali: in alveari a favo mobile, estratto per centrifugazione, con umidità idonea a garantire una lunga conservazione naturale e a prevenire fenomeni di fermentazione. Non subisce trattamenti che ne modificano le caratteristiche proprie del miele fresco appena estratto e, in particolare, non deve subisce riscaldamenti a temperatura superiore a 40° C.

  • Formaggi e Latte
     La Giuncata è un caratteristico formaggio fresco della provincia piacentina è prodotto con latte vaccino, ovino o caprino, puro o misto, parzialmente o totalmente scremato. Per la sua preparazione si porta il latte alla coagulazione aggiungendovi siero-innesto. La massa ottenuta viene stesa ad asciugare sulla paglia. Si consuma freschissima, servita su felci, giunchi, ciclamini o foglie di fico. La salatura si effettua solo occasionalmente.

  • Ortaggi e Conserve
     La denominazione aglio bianco di Monticelli DOP classifica i bulbi ottenuti dalla coltivazione della locale varietà di aglio Piacentino bianco. Anche i bulbilli da seme utilizzati per produrlo devono provenire da terreni inclusi nella zona geografica di produzione. Questo prodotto, per poter essere commercializzato o reimpiegato per la semina, deve presentarsi con lo stelo, la tunica esterna del bulbo e quelle che avvolgono ciascuno spicchio completamente secchi e di colore bianco; gli agli devono inoltre essere: provvisti di spicchi nel numero variabile tra 14 e 18, di sapore acre, di dimensioni medie e grosse, compatti e di forma regolare.

  • Vini
     Con la denominazione Colli Piacentini Doc, vengono classificati tutti quei prodotti vinicoli coltivati nel vasto territorio collinare della provincia di Piacenza e in comuni diversi a secondo della loro tipologia. Qui vengono prodotte qualità di vini come Barbera, Bonarda, Gutturnio, Malvasia, Monterosso val d'arda, Ortrugo, Pinot grigio, Pinot nero, Sauvignon, Trebbianino val trebbia, Val nure.

  • Prodotti Tipici Emiliani
     L'Emilia Romagna è una regione italiana a statuto ordinario dell'Italia Nord-Orientale.

    L'Emilia Romagna è soprannominata con il nome "food valley", grazie alle tantissime varianti di prodotto tipici, terra di prodotti enogastronomici.

    La pasta, viene nominata con l'appellativo: Mnestra ovvero minestra; qualsiasi tipo di pasta sia a brodo sia asciutta. Famosi in tutta Italia i Cappelletti, gli gnocchi, i passatelli in brodo, tagliatelle.

    Molto famoso lo gnocco fritto, famoso in tutta Italia, e prodotto in gran parte nella provincia di Parma, Modena, Reggio Emilia e Bologna; riconosciuto, nei prodotti agroalimentari tradizionali italiani.

    La regione, è molto famosa anche per i salumi e il formaggio; famoso in tutto il mondo il prosciutto di Parma, il prosciutto di Modena Dop, Culatello di Zibitello Dop e la Mortadella di Bologna IGP, buoni anche il cotechino e lo zampone di Modena IGP.

    Interessante, e a livello mondiale, il Parmigiano Reggiano, e il grana Padano.


Condividi sui social!

Inserimento nuovo prodotto tipico

Attraverso questo form è possibile inserire in questa pagina prodotti tipici locali del paese o della provincia. E' necessario inserire la propria email in quanto il post non verrà pubblicato fino a quando non sarà pervenuta la conferma (attraverso l'email). Eventuali danneggiamenti e/o usi impropri di questo strumento saranno registrati (data, ora e IP del collegamento).

Locale Provinciale Regionale

To Top