Parma (Parma) :: Territorio, Storia e Dati Amministrativi

Il territorio, la storia di Parma

il clima della città è contimentale, la città risente pesantemente della vicinanza dell'Appennino. D'inverno la città è spesso colpita da precipitazioni di carattere nevoso. In autunno è frequente la nebbia. Vicino alla città, infatti, scorre il Po. La città nasce come castrum romano sull'importante Via Emilia. Parma fu saccheggiata da Attila nel 482, ma fu riportata in vita e alla prosperità dai bizantini, inmodo particolare da Teodorico. nel XVI secolo Parma entrò a far parte dei domini milanesi, prima sotto i Visconti, poi sotto gli Sforza. Subentrarono poi i francesi, sconfitti del 1521 dal papato alleato con la Spagna di Carlo V. In epoca napoleonica la città fu annessa alla Francia, ma dopo Vienna (1815) fu ceduta agli Asburgo. Nel 1847 i Borbone tornarono al governo della città. Pochi anni dopo un prebiscito sancì l'ingresso nel regno di Sardegna che fu Regno d'Italia nel 1861. L'arte nella città di Parma: Duomo e Battistero di Parma sono due opere di architettura fondamentali perchè segnano il passaggio tra lo stile romanico e quello gotico. Meraviglioso il Palazzo del Giardino, cinquecentesco, eretto per volere del Duca Ottavia Farnese. Appartenente ai Farnese è anche il Palazzo della Pilotta. Unica la "Cittadella" fortezza militare fatta costruire poco fuori dalla città dal Alessandro Farnese nell'XVI secolo. Parma è famosa anche per il romanzo di Standhal, "La Certosa di Parma". Il francese non fu l'unico a magnificare la città: citiamo anche Verdi, Toscanini, nonchè pittori quali il Parmigianino.

Dettagli Amministrativi:

Curiosità:

  • Nome degli Abitanti: parmigiani
  • Santo del Paese: Sant'Ilario
  • Festa Paesana: 13 gennaio

Dati Geografici:

  • Altitudine Municipio: 57 metri sul livello del mare
  • Latitudine: 44,8036 gradi decimali
  • Longitudine: 10,33 gradi decimali

Condividi sui social!

To Top