Piatti tipici e ricette a Palermo e in provincia di Palermo

Piatti tipici a Palermo, ricette e gastronomia: questa è la pagina dedicata ai bongustai e agli apprendisti cuochi. Ecco a voi tutte le ricette tipiche del comune di Palermo. Primi, secondi, dolci, insaccati, vini, formaggi: ricette sconosciute ai più, ma di ottima qualità. Con le ricette che vi proponiamo stupirete tutti! Siete curiosi di provare uno dei piatti che vi proponiamo, ma ai fornelli siete un disastro? Cambiate pagina e prenotate un tavolo in uno dei ristoranti della zona o del comune: ne uscirete soddisfatti!

Piatti tipici Palermo

Buccellato
Il suo nome deriva dal tardo latino buccellatum, ed è un dolce tipico siciliano, si prepara con la pasta frolla, viene lavorato in vari modi soprattutto a forma di una ciambella. E' un impasto di pasta frolla, steso e farcito con fichi secchi, uva passa, mandorle, scorze d'arancia o altri ingredienti che variano a seconda delle zone in cui viene preparato. Poi chiusa e conformata forma di ciambella, ricoperto di glassa, si conserva a lungo e consumato nelle feste.

Busiati al ragù di maiale
Tra la tanta pasta fresca, fatta in casa, i busiati sono i più noti, prendono il nome dalla "busa", il ferro da calza usato per prepararli. Per una buona cottura, deve essere forata, perchè l'acqua possa penetrarvi durante l'ebollizione.

Cannoli siciliani
Inizialmente erano dolci fritti tradizionali, consumati a Carnevale, ma dopo tanto successo, sono diventati il dolce siciliano più diffuso e apprezzato al mondo. Sono formati da un involucro di pasta fritta e croccante, farcito con crema di ricotta di pecora, gocce di cioccolato e cubetti di zucca candita; vengono guarniti lateralmente con ciliegine candite, delle scorze d'arancia o pistacchi tritati.



Cous cous di pesce
E' un primo piatto realizzato con innumerevoli varianti, a seconda del luogo in cui viene preparato. Questa è una versione gustosa e leggera, con cozze, vongole, polpo, seppia, gamberetti, pomodori e piselli, più adatta ad un clima estivo in quanto può essere servita anche fredda, alla stessa stregua di un insalata di riso.

Cucciddateddi
Sono composti da una pasta di farina, strutto e zucchero; un ripieno di fichi secchi, mandorle, uva passa, cannella, cacao amaro e pinoli. Impastate tutti gli ingredienti, ottenendo un composto morbido e compatto: fatela riposare. Sbollentate i fichi, tritate le mandorle e i fichi, aggiungete pinoli, uva passa, cacao e cannella: mescolate. Stendete la pasta, ritagliate delle striscioline e mettete al centro il composto, arrotolateli e tagliateli a pezzettini. Adagiateli su una teglia, spennellateli con l'uovo e infornate per 20'.

Dentice in acqua pazza
Squamate, eviscerate il dentice e lavatelo; mettetelo in una pesciera, versatevi vino, olio, acqua, aglio schiacciato, pomodorini, peperoncini e prezzemolo: salate e cuocete per 30'. Scolate il pesce, Impattatelo con le verdure, cospargetelo di prezzemolo tritato, bagnatelo con il brodo di cottura e servitelo subito.

Insalata di arance
è un contorno leggero e rinfrescante, ideale per i giorni di festa o come spezza-fame tra un antipasto e l'altro. Ottima per il suo potere depurativo è da consumare velocemente in modo che il condimento mantenga e sprigioni tutto il suo profumo e la sua cremosità.

Insalata di polpo
E' un antipasto di pesce che si prepara nelle feste di Natale, e soprattutto d'estate; potete servirla come secondo piatto, arricchendolo con olive o patate. E' importante tenere il polpo per i tentacoli, calarlo tre volte nell'acqua bollente e farlo cuocere a testa in giù.

Lardu chinu - pollo ripieno
Disossare il pollo, bollire il riso, rosolate la cipolla con sale e pepe, unite la carne macinata e la salsa di pomodoro: cuocere fino a quando si sarà ristretto. Raffreddare la carne, unite il riso e condite con formaggio, sale e pepe. Con questo composto riempite il pollo e ricucite l'apertura, rosolare il pollo, sfumando con vino bianco, aggiungete acqua, passata di pomodoro, sale e pepe: cuocere in forno per 60'. Servitelo tagliandolo a fette e ricoprendole con il sugo di cottura.

Melanzane e quaglie
Tagliare la frutta e la verdura, aggiungere zucchero, succo di lime con buccia grattugiata, aceto, peperoncino: marinare per 120'. Cuocere raddensandosi. Tagliare le melanzane a fette, grigliarle; aggiungere aglio e menta. Terminata la cottura, battere le melanzane a coltello e condirle con sale affumicato e olio. Disossare le quaglie, saltarle con aglio e rosmarino, salarle, peparle e cuocerle per 2'. Tagliare i pomodori, marinarli in aglio e basilico, appassirli e frullarli con il latte. Porre il frappé di pomodoro in fondine, aggiungervi le melanzane battute e poi le quaglie; guarnire con qualche goccia di chutney di frutta.

Mustazzoli
Sono dolci tipici della Sicilia occidentale, sono composti da: farina, zucchero, mandorle, limone, cannella,miele e altri aromi. Possono essere ricoperti da una glassa di cioccolato. In origine si preparava il mustaceum, una focaccia per le nozze, avvolto in foglie di alloro che dava aroma durante la cottura.

Occhietti di Santa Lucia
Sono un dolce tradizionale natalizio, si presentano come dei taralli piccolissimi (da qui il nome) che occorre molta maestria per confezionare. Fatti i tarallini bisogna preparare la glassa dove immergerli. Il segreto è non cuocerli troppo e tirarli fuori dal forno non appena sono dorati in superficie.

Olive fritte
Soffriggere le olive con olio e aglio, versatevi aceto di vino e aromatizzate con origano. Qualche altro minuto sul fuoco e le olive fritte sono pronte: vanno servite ben calde.

Pomodori alla marsalese
Lessare i gamberetti e sgusciarli, grattugiare la bottarga, snocciolare e tagliare le olive verdi. Svuotare i pomodori, riempirli con olio e gamberetti misti a olive: spolverarvi la bottarga; completare con pepe, porli su una larga foglia di basilico. In una teglia da forno unta sistemare i pomodori che vanno passati in forno.

Salmoriglio
frullare olio, acqua calda, succo di limoni, prezzemolo, aglio, origano, sale e pepe; quando sarà emulsionata, e omogenea, cuocerla a bagnomaria per 3'. Una sua variante sostituisce il limone con il vino rosso).

Salsizza fritta
Fate una ruota con la salsiccia, infilzatela con spiedini di ferro per fermarla, pungetela per fare uscire l'aria, poi coprite di vino rosso e cuocere lentamente finché tutta l'acqua sarà asciugata. Fatela allora rosolare con il suo stesso grasso, togliete gli spiedini e servite.

Spaghetti all'aragosta
Soffriggere cipolla e carota, unite i pelati: mescolate e bollite per 15'; aggiungete l'aragosta intera e bollire per 8'. Toglietela e tagliatela, rimettete i pezzi nel sugo cuocendo per 8'. Lessate gli spaghetti, scolateli e unite il tutto in una grande bacinella: mescolate, spolverate con del pepe e servite.

Spaghetti alla siciliana
Cuocete gli spaghetti al dente, scolateli; rosolare le cipolline nel burro, mescolatele con scorza del limone, marsala, panna e cuocere per 5'. Insaporite con sale, pepe e succo di limone. Saltare gli spaghetti nella salsa, aggiungendo maggiorana e foglie di melissa, cospargete di formaggio e servire.

Spumette di nocciole
Tritate le nocciole, montate a neve gli albumi, incorporatevi lo zucchero a velo, mescolando. Unite le nocciole tritate e la scorza di limone grattuggiata. Distribuite a mucchietti il composto su una teglia imburrata e spolverata di farina. Introducete la teglia in forno caldo e lasciatevela per 30'

Tonno al ragù
Ammollare il tonno in acqua e sale per 60' e asciugare; appassire la cipolla con olio, aglio e l'alloro; unite il tonno e rosolare; evaporare con vino bianco; inserire salsa di pomodoro, zucchero, pepe e sale, mescolate e cuocere per 60': servite caldo.

Vitello con melanzane
Marinare la carne per 60' in olio, pepe nero e rosmarino; lavate e pulite la melanzana, stufatela con peperone, olio e aglio, che eliminerete a fine cottura: salate e spegnete. Cuocete la carne su una piastra per 4', tagliatela e mescolatela alle verdure; guarnite con prezzemolo e gustate caldo.

Zuccata
E' un tipico prodotto della pasticceria siciliana a base di zucca candita è usata per decorare la cassata. Veniva ricavata da una zucca particolare a forma di tromba: la virmiciddara, famosa era quella preparata dalle suore della Badia del Cancelliere di Palermo. Oggi è ricavata dalla zucca gialla e dalla buccia delle angurie.

Zuzzu gelatina di maiale
Bollire la carne di maiale, un piedino di vitello, sale, acqua e aceto. Quando la carne sarà cotta scolatela, raffreddatela e disossatela. Scolate il brodo, unite il succo dei limoni e mescolate. Riponete la carne nella terracotta, salate, pepate e copritela con brodo caldo; raffreddare e porla in frigorifero affinché la gelatina si rapprenda.

Piatti tipici e ricette locali: a Palermo
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Primo Piatto Maccaruni
     Ingredienti: farina bianca, uova e sale. Mettete della farina su un piano, fate una conca ed aggiungete uova, sale ed acqua necessaria per ottenere una pasta soda ed elastica. Stendetela con il mattarello a sfoglia sottile e ritagliatela in rettangoli. Arrotolate i pezzi di pasta su un ferro da calza così da avere dei maccheroncini e poi stendeteli su una tovaglia infarinata. Prima di cuocerli lasciateli asciugare per un’ora.

  • bistecche alla palermitana
     Ingredienti: vitello, pane grattato, olio di oliva, ale e pepe. Allargate col batticarne le fettine di vitello, aggiungete sale, pepe, e olio passatele nel pane grattato. Premete le fettine tra le mani perché il pane grattato aderisca bene. Cuocetele sulla griglia, rivoltando una sola volta, e servitele.

  • Caponata di melanzane
     Sono necessarie melanzane medie, pomodori maturi, sedano verde, olive verdi, zucchero, sale e pepe, olio di oliva, capperi. Tagliate le melanzane a dadi, aggiungete il sale e lasciate sgocciolate almeno per un paio d’ore affinché perdono l’amaro. Lavate i capperi ed asciugateli con un canovaccio: lavate il sedano, prosciugatelo e tagliatelo a pezzettini. Prendete un tegame ben capace data la quantità degli ingredienti, mettete l’olio e fate rosolare le melanzane sempre unendo e quando hanno preso colore aggiungete le olive, i capperi ed il sedano. Mischiate almeno per altri 10 minuti poi inserite la salsa di pomodoro passata al setaccio e fate cuocere per più di un’ora. A cottura ultimata aggiungete quattro cucchiai di zucchero e quattro di aceto. Mescolate, lasciate brevemente riposare poi versate in una insalatiera e lasciate raffreddare.

  • Dolci e Gelati
     Gli Sfinci di San Giuseppe sono un caratteristico dolce palermitano legato alla festa di San Giuseppe, è un dolce fritto, dalla forma sferica, grande circa un pugno, ripieno e ricoperto di crema di ricotta e decorato con una scorza d' arancia candita. Per la sua pasta si usa farina per dolci, uova, burro, sale, acqua, zucchero, scorza di limone. Mentre l'interno è ripieno di una crema a base di ricotta fresca di pecora, zucchero, cioccolato fondente, zuccata..

Piatti tipici in provincia, regione:
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Cannolo siciliano
     Di pasta croccante ripieno di ricotta e con canditi, conosciuto come prodotto principe delle pasticcerie siciliane.

Ecco alcune ricette tipiche a livello regionale:

Ricette di piatti tipici della regione sicilia
Vedi tutti i vini Siciliani

Piatti tipici locali nei paesi confinanti con Palermo
Altofonte, Belmonte Mezzagno, Ficarazzi, Isola delle Femmine, Misilmeri, Monreale, Torretta, Villabate

Condividi sui social!

Inserimento nuovo piatto tipico

Attraverso questo form è possibile inserire in questa pagina piatti tipici locali e ricette del paese o della provincia. E' necessario inserire la propria email in quanto il post non verrà pubblicato fino a quando non sarà pervenuta la conferma (attraverso l'email). Eventuali danneggiamenti e/o usi impropri di questo strumento saranno registrati (data, ora e IP del collegamento).

Locale Provinciale Regionale

Booking.com

Immagini



Inserisci un immagine di Palermo

To Top