Piatti tipici e ricette a Padova e in provincia di Padova

Piatti tipici a Padova, ricette e gastronomia: questa è la pagina dedicata ai bongustai e agli apprendisti cuochi. Ecco a voi tutte le ricette tipiche del comune di Padova. Primi, secondi, dolci, insaccati, vini, formaggi: ricette sconosciute ai più, ma di ottima qualità. Con le ricette che vi proponiamo stupirete tutti! Siete curiosi di provare uno dei piatti che vi proponiamo, ma ai fornelli siete un disastro? Cambiate pagina e prenotate un tavolo in uno dei ristoranti della zona o del comune: ne uscirete soddisfatti!

Piatti tipici Padova





Arrosto morto
Viene cucinato legando, con spago, la carne, a parte tritare e mescolare aghi di rosmarino, aglio, sale e pepe. Cuocere per 2 ore, versando il brodo di carne, una volta pronto, prima di affettare, attenderete 20 minuti per servirlo con una purea di mele renette.

Baicoli
Fare un composto con farina, zucchero, burro, albume, lievito e sale, amalgamandolo con latte, porlo lievitare per 60'. Dividetela in pani allungati, disporli sulla placca imburrata, lievitare per 90'. Cuocere vivacemente per 15', raffreddare e riposare per due gg. affettate e biscottare in forno caldo.

Carciofi alla veneta
Lavate, pulite e immerge i carciofi in acqua e limone, scolateli e strizzateli; farcite il cuore con pangrattato, sale, pepe, aglio, prezzemolo, poneteli in un tegame oleato, versate dell'acqua, coprite e cuocete finché l'acqua non si sarà ritirata del tutto, poi i carciofi saranno pronti

Fagioli alla veneta
Bollire i fagioli, preparare un soffritto con lardo, cipolla, sedano, aglio, rosmarino e prezzemolo pestati finissimi, aggiunge acqua bollente, travasare i fagioli, salare e bollire a lungo la minestra. Aggiungere la pasta, lasciar intiepidire sino a cottura ultimata.

Frittata di radicchio
Rosolate aglio, scalogno e radicchio: lasciate appassire per pochi minuti. Profumate con lo zafferano stemperato in acqua tiepida e ultimate la cottura, spegnete, aggiungete i semi di sesamo: mescolate e tenete in caldo. Sbattete uova e latte, unite il radicchio, amalgamate e trasferite in una teglia oliata. Infornate per 20', intiepidire e servite.

Manai
Ammollare i fagioli. In una pentola bollire, in acqua, ossa e fagioli; portate a cottura i fagioli, togliete le ossa, aggiungete cipolla, lardo, uvetta e farina gialla, lavorate come una polenta, mescolando di continuo per 50'. Salate e servite caldissima.

Pandoro di Verona
E' un tipico dolce che viene consumato soprattutto durante le festività natalizie. Insieme al milanese panettone, è uno dei dolci natalizi più famosi in Italia. La sua pasta è soffice, dorata per la presenza delle uova, e profuma di vaniglia. La su forma è a tronco di cono, con rilievi a forma di stella, di solito ad otto punte.

Polenta e zucchine
Spuntate le zucchine, lavatele e tagliatele a rondelle; sbucciate l'aglio e schiacciatelo; tritate il prezzemolo. Appassite, in olio e burro, l'aglio; unite le zucchine e rosolare velocemente; salate, pepate e cuocere per 10' circa, cospargete con il prezzemolo tritato. Preparare la polenta, unitevi il burro e versatela in una pirofila; cospargetela con formaggio grattugiato e distribuitevi sopra le zucchine, poi il formaggio grattugiato ed infine il pangrattato. Infornate e gratinate sino a doratura: servitelo tagliato a quadrati

Radicchio e fagioli
Bollire fagioli, sedano, cipolla e la carota in acqua per 2 ore. Passare i fagioli, ottenendo una densa crema, porre il radicchio in una terrina e salare, versarvi la crema di fagioli tiepida, condire con il soffritto ottenuto rosolando il guanciale per 5' e allungato con un cucchiaio di aceto di vino.

Risotto con radicchio rosso
Mettete metà del burro e scaldate a fuoco basso. Aggiungete la carota. il sedano e la cipolla Rosolare nel burro, carote, sedano e cipolla, unite il radicchio tagliato, versate il riso e mescolate; sfumare con vino, aggiungere brodo bollente, terminare la cottura, aggiungete burro e parmigiano, mescolate e amalgamare il tutto: servite caldissimo.

Torta sabbiosa
E' una soffice specialità mantovana, è un dolce molto delicato, imparentato con la più comune torta paradiso, è decisamente energetica e facile da preparare; è ottima in qualsiasi momento della giornata: dalla colazione, imbevuta in una bella tazza di latte o nel caffè, a merenda o come dessert. Soddisfa proprio tutti i palati.

Piatti tipici e ricette locali: a Padova
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Primi Piatti risotto con i bruscandoli
     Occorre: Riso Vialone Nano, bruscandoli di siepe, scalogno, aglio, sale, pepe, burro, formaggio grattugiato e acqua. Soffriggere scalogno e aglio con una noce di burro. Aggiungere le foglie dei bruscandoli e le cime (circa 8 cm) ed eliminare i gambi più resistenti (se tritati sottilmente si possono comunque aggiungere). Stufare per qualche minuto. Aggiungere e tostare il riso. Continuare la cottura come per un normale risotto, aggiungendo acqua calda. Aggiustare di sale e pepe. A fine cottura mantecare il risotto con poco burro e parmigiano, facendolo ben saltare nella pentola.

  • Secondi Piatti Anatra all'arancia
     E' necessario: anatra, arance, limone, burro, olio d'oliva, vino bianco secco, aceto di vino, liquore all'arancia, zucchero, alloro, fecola, sale e pepe. Lavate e mondate l'anatra privandola delle zampe, testa e collo, ma conservando il fegato. Conditela con olio, sale e pepe sia all'interno che all'esterno ed infilatevi le foglie di alloro. Tagliate la scorza delle arance in 20 striscioline e fatele cuocere per 5 minuti in poca acqua; poi lasciatele raffreddare e asciugare. Nel frattempo filtrate il succo delle arance e del limone con un colino. Fate rosolare l'anatra in tre cucchiai di burro e un po' di olio. Aggregatevi il fegato tagliato a pezzettini, bagnate con il vino bianco a lasciate cuocere a fuoco lento per circa un'ora, (se dovesse asciugare troppo, aggiungete qualche bicchiere d'acqua). Quando l'anatra è cotta avvolgetela in un foglio di carta di alluminio. Frullate il sugo della cottura, aggiungetevi il succo delle arance e del limone, un cucchiaio di zucchero, un cucchiaio di aceto, ed il liquore. In un tegamino fate cuocere il composto per alcuni minuti a fuoco lento, poi aggiungetevi il burro rimasto e la fecola mescolando in modo che non si formino grumi. In un altro tegamino dosate due cucchiai di zucchero e due cucchiai di aceto in modo da formare del caramello, sempre a fuoco lento. Ricopritevi l'anatra e decoratela con le striscioline di scorza. Servite l'anatra con la salsa a parte.

  • Dolci e Gelati
     Il Dolce del Santo, tipico dolce dedicato a Sant'Antonio il patrono della Città, è un prodotto da forno farcito con marmellata di albicocche, buccia d’arancio candita, pan di Spagna, marzapane di mandorle o granella di amaretti, il tutto avvolto in pastasfoglia. La sua forma ricorda l’aureola posta sul capo di Sant’Antonio, viene prodotto in diversi formati: da 70 gr (monodose mignon), 400 gr e 700 gr.

Piatti tipici in provincia, regione:
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • meazza o melazza
     Con farina di polenta melassa fichi uvettaecc

Ecco alcune ricette tipiche a livello regionale:

Ricette di piatti tipici della regione veneto
Vedi tutti i vini Veneti

Condividi sui social!

Inserimento nuovo piatto tipico

Attraverso questo form è possibile inserire in questa pagina piatti tipici locali e ricette del paese o della provincia. E' necessario inserire la propria email in quanto il post non verrà pubblicato fino a quando non sarà pervenuta la conferma (attraverso l'email). Eventuali danneggiamenti e/o usi impropri di questo strumento saranno registrati (data, ora e IP del collegamento).

Locale Provinciale Regionale

To Top