Prodotti tipici locali a Napoli e in provincia di Napoli

Prodotti tipici locali a Napoli: vini, insaccati, dolci, olii, prelibatezze di ogni genere. Questo è ciò troverai in queste pagine. Ogni zona d'Italia, persino ogni comune, ha i suoi prodotti tipici, le sue specialità, le sue ricette segrete, note solo a pochi del paese. Primi, secondi di carne e pesce, vini, bianchi, rossi, rosati, birre tipiche, dolci, grappe e distillati. Scopri le prelibatezze dei comuni italiani e poi parti per il tuo tour gastronomico!



Prodotti tipici locali: a Napoli
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Pasta e Cereali
     La pasta di Gragnano della penisola sorrentina e zone limitrofe, è una pasta di semola di grano duro, di varie forme e pezzature che viene asciugata naturalmente. Per la sua realizzazione occorre semola di grano duro, acqua. E' un prodotto ampiamente conosciuto nel territorio di produzione ed è sicuramente trasformato da almeno 25 anni, come accertato da ampia documentazione raccolta in zona.

  • Formaggi e Latte
     Il bebè di sorrento è un prodotto del tutto omologo al caciocavallo sorrentino: ha una pasta semi - cotta e filata; si differenza per: la durata molto più breve della stagionatura: pochi giorni; per la forma, che ricorda appunto quella dei neonati in fasce; per la consistenza della pasta, che risulta meno compatta e di colore più chiaro, per il sapore che è quindi molto più delicato.

  • Pane e Pizze
     Le pagnotte Santa Chiara sono uno dei più caratteristici prodotti da forno prettamente napoletani; sono fagottini a base di farina e patate schiacciate, lievito, strutto e pepe; farciti con alici e pomodori cotti a parte, origano e prezzemolo. Tipicamente offerta a Napoli durante la festa di S. Chiara.

  • Pesce e Conserve
     Le alici sono da tempo immemore il frutto della pesca locale, e vengono conservate sotto sale per i mesi in cui è difficile uscire per mare o per quando la pesca è scarsa., in questo caso le alici vengono poste sotto sale, in piccola pezzature, o conservate sott’olio con aggiunta di aromi

  • Frutta e Conserve
     Albicocca vesuviana Con tale nome si indica un insieme di oltre quaranta diversi biotipi originari, per la maggior parte, dell’area vesuviana. Le varietà migliori, dal punto di vista organolettico, sono la Pellecchiella e la Boccuccia Spinosa, caratterizzate da ottimo sapore della polpa, che risulta molto dolce, succosa e poco acida. La drupa della Pellecchiella è di forma oblungo-ellittica e di colore giallo aranciato con sovracolore rosso sfumato, poco esteso. La drupa della Boccuccia Liscia è invece di forma ovata, di colore giallo aranciato con sovracolore rosso punteggiato, di media o scarsa intensità.

  • Vini
     Con la denominazione Campi Flegrei doc si raggruppano vini provenienti da tutta la provincia napoletana: sono il Bianco Falanghina, Biancolella e Coda di Volpe. Il Piedirosso o Per’è palummo e il Falanghina. Hanno una gradazione alcolica minima che varia dagli 11 gradi del Falanghina ai 17 gradi del Palummo Passito.

  • Casatiello
     Il casatiello è una ricetta tipica napoletana, preparato strettamente nel periodo pasquale.
    La ricetta tradizionale prevede: pasta da pane, formaggio, strutto, cicioli e i vari salumi, cotta preferibilmente nel forno a legna; ovviamente la ricetta varia di famiglia in famiglia.
    esiste anche una variante dolce preparata con: uova, zucchero, strutto e glassa, con sopra confetti colorati.

Prodotti tipici locali in provincia, regione:
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Aromi e Spezie
     Le Papaccelle sono il nome dialettale per definire un tipico peperoncino della tipologia topepo con frutti tondi rossi o verdi, con polpa dolce e spessa, che sono utilizzati per la conservazione sottaceto. Si coltivano anche tipologie piccanti. Questi frutti, posti sotto conserva, sono utilizzati in molte ricette tipiche campane.

  • Olio e Grassi
     l'olio denominato Penisola Sorrentina dop è un condimento che viene prodotto in tutta la provincia napoletana. Dopo la raccolta, generalmente dagli inizi di ottobre fino alla metà di novembre, le olive sono lavorate nel frantoio integrale a ciclo continuo.E' un olio dal colore verde con riflessi dorati e dal sapore decisamente acerbo, con sentori di carciofi e ginestre.

  • Frutta e Conserve
     Proprio quella mela annurca campana che può pregiarsi del marchio IGP e che in diverse zone della provincia di Benevento vanta una cospicua diffusione. Con questo pregiato e succoso prodotto contandino si possono realizzare pregiate mrmellate oppure le si possono gustare anche al naturale.

  • Ortaggi e Conserve
     Il Cavolfiore gigante di Napoli è il re dei prodotti ortofrutticoli partenopei, si presenta con una infiorescenza bianca, compatta e rotonda, con pianta eretta , gambo medio.Ha una maturazione autunnale e viene usato nelle tipiche ricette nataliziecome insalata di rinforzo .Esistono anche tipologie a maturazione successive come gennarese, febbrarese, marzatico, aprilatico: l'infiorescenza, dapprima bianchissima, tende a ingiallire se il prodotto sovramatura.

  • Liquori ed Infusi
     Il fragolino, o rosolio di fragole, è un tipico liquore della provincia napoletana, si ottiene con la macerazione, in alcol, di fragoline fresche per circa 10 giorni. Poi questo sciroppo viene completato bollendolo con acqua e zucchero. Si imbottiglia e si conserva in luogo fresco e può essere consumato subito. Questo è un rosolio di colore rosso scuro, con gradazione alcolica intorno ai 35°.

  • Miele
     Uno dei mieli più caratteristici della provincia partenopea è il miele campano di girasoli: viene raccolto tra aprile ed ottobre. I melari sono raccolti manualmente, facendo uso di spazzole e affumicatori o con soffiatori di api. quando gli opercoli chiusi superano il 70%. Dopo l’estrazione il miele matura per tre o quattro settimane. Il prodotto è confezionato in contenitori di vetro e posto in commercio non oltre l’autunno dell’anno successivo a quello di raccolta.

  • Prodotti Tipici Campani
     La Campania è una regione italiana a statuto ordinario dell'Italia meridionale.

    Tra i prodotti tipici della Campania, come non nominare subito l'imbattibile pizza margherita con i colori del tricolore: mozzarella pomodoro e basilico, prodotto famoso in tutta Italia e in tutto il mondo.

    Famosi a Napoli e nella regione il calzone fritto, o il calzone pugliese con ricotta, salame, pomodor, mozzarella o provola.

    Tra i primi piatti troviamo: lasagne, spaghetti alla chitarra con zucca e mazzancolle, penne all'arrabbiata e impepata di cozze.

    Molto tipici della regione sono i famosi taralli o tarallucci, e il casatiello, quest'ultimo è una "torta", preparato nel periodo di pasqua; pasta di pane con dentro formaggio, strutto, cicoli e altri salumi.

    Tra i dolci tipici troviamo: il babà, tipico pasticcino ripieno di rhum, cartellate con Mosto, chiacchiere, mustaccioli, pastiera, sfogliatella, tarallucci al Naspro, struffoli e tantissimi altri.


Condividi sui social!

Inserimento nuovo prodotto tipico

Attraverso questo form è possibile inserire in questa pagina prodotti tipici locali del paese o della provincia. E' necessario inserire la propria email in quanto il post non verrà pubblicato fino a quando non sarà pervenuta la conferma (attraverso l'email). Eventuali danneggiamenti e/o usi impropri di questo strumento saranno registrati (data, ora e IP del collegamento).

Locale Provinciale Regionale

Booking.com

Immagini



Inserisci un immagine di Napoli

To Top