Misilmeri (Palermo) :: Territorio, Storia e Dati Amministrativi

Il territorio, la storia di Misilmeri

In poche parole il clima della zona è quello Mediterraneo-temperato, mentre la vegetazione è quella tipica della macchia mediterranea. Misilmeri fu dominata da Romani, Arabi, Normanni nel corso della storia. Alla conquista da parte dei Normanni nel 1068 coincide la conversione di Misilmeri al cristianesimo. Sorse così la prima parrocchia, quella di Santa Apollonia, nel 1123. Misilmeri custodisce reperti di ogni popolo che l'ha dominata. Il CAstello dell'Emiro è un resto arabo, discretamente conservato, la Chiesa Madre, cinquecentesca, risale al periodo cristiano e normanno. Misilmeri e la Sicilia sono un a terra chhe ha visto mille dominazioni e che porta in sè un patrimonio di tradizioni e di bellezze inestimabile.

Dettagli Amministrativi:

Curiosità:

  • Nome degli Abitanti: misilmeresi
  • Santo del Paese: San Giusto
  • Festa Paesana: ultima domenica di agosto

Dati Geografici:

  • Altitudine Municipio: 129 metri sul livello del mare
  • Latitudine: 38,0349 gradi decimali
  • Longitudine: 13,4526 gradi decimali

Vedi anche il territorio e la storia nei paesi confinanti a Misilmeri
Altavilla Milicia, Bagheria, Belmonte Mezzagno, Bolognetta, Casteldaccia, Ficarazzi, Marineo, Palermo, Santa Cristina Gela, Santa Flavia, Villabate

Condividi sui social!

To Top