Piatti tipici e ricette a Lucca e in provincia di Lucca

Piatti tipici a Lucca, ricette e gastronomia: questa è la pagina dedicata ai bongustai e agli apprendisti cuochi. Ecco a voi tutte le ricette tipiche del comune di Lucca. Primi, secondi, dolci, insaccati, vini, formaggi: ricette sconosciute ai più, ma di ottima qualità. Con le ricette che vi proponiamo stupirete tutti! Siete curiosi di provare uno dei piatti che vi proponiamo, ma ai fornelli siete un disastro? Cambiate pagina e prenotate un tavolo in uno dei ristoranti della zona o del comune: ne uscirete soddisfatti!

Piatti tipici Lucca

Bistecca alla fiorentina
La carne, frollata per 15 gg. in celle frigorifere, al momento della cottura deve essere a temperatura ambiente. Il taglio è di circa 1-1,5 kg, l'altezza di circa 6 cm. Scaldare la griglia con la brace di carbone di legna, la carne deve trovarsi all'inizio vicinissima ai carboni, perché si formi una crosta e il succo non fuoriesca, poi viene alzata a un fuoco più gentile. Cuocerla infine "in piedi" dalla parte dell'osso, per 5' minuti: una buona cottura è il segreto del gusto di questo piatto.

Bistecca di maiale con le rape
Pulire, lavare e lessare le foglie delle rape; scolatele, strizzatele e tritatele; in una teglia mettete olio e aglio: scaldare l'aglio, aggiungete le bistecchine, rosolatele, unite il vino rosso, coprite e cuocere per circa un 15'. Spegnere e, nel sugo, insaporite le rape, rimettete sul fuoco ri-aggiungendo la carne: insaporite e servite.

Castagnaccio
E' un dolce particolare e facile da realizzare, preparato con farina di castagna, uvetta, pinoli, noci e rosmarino. Poiché la castagna, elemento principe del castagnaccio, è molto diffusa nel Veneto, Piemonte, Lombardia e Toscana: ogni regione ne propone una sua versione buona quanto tutte le altre.



Ceci al caciucco
Questo termine viene dal turco Kuciuk ovvero piccolo, minuto. In Toscana significa mescolanza, guazzabuglio, che, traducendo prende il significato di miscuglio. E' un piatto non raffinato, gustoso, che evidenzia la tipica della cucina popolare toscana.

Cipolle farcite
Lessate le cipolle, tagliatele e sfogliatele: tritatele con del sugo all'amatriciana; mettete un cucchiaio di sugo su ogni foglia di cipolla e arrotolatele. Integliatele con olio, cospargetele con pane, grana e prezzemolo: infornate a 200°C per 20' e servite calde.

Coniglio in porchetta
Disossare il coniglio, lavarlo, e marinarlo per 1 ora in acqua fredda e aceto, sgocciolatelo, lavatelo e asciugatelo. Tritate salvia, rosmarino, finocchio e a glio, distribuitene metà sulla carne, pepate, adagiate le fettine di prosciutto e cospargetele con il resto del trito. Arrotolate il coniglio, legatelo, scaldate olio e burro, fatevi colorire il rotolo di coniglio girandolo, evaporatelo con il vino, aggiungete alloro, coprite e cuocete per 90': ritirate, raffreddate, eliminate lo spago, tagliate il rotolo a fettine e servite

Crostini di fegato alla toscana
Lavare e pulire i fegatini, cuocerli olio, aglio, prezzemolo, sedano e carota, i capperi ,le acciughe e il burro, sale e pepe. A metà cottura togliere i fegatini, tritateli e rimetteteli sul fuoco con il condimento e brodo e finite di cuocerli, poi spalmare l'impasto sul pane.

Ficattole
Sono antipasti fatti con la pasta di pane avanzata e fritta. Originarie delle zone di Prato e del Mugello, si accompagnano con i salumi. Prima si mangiavano anche dolci, cosparse di zucchero o di confettura.

Insalata di trippa
Ammollate e tagliate la cipolla, fate i pomodori a dadini, tritate carota e sedano, fate un trito di basilico e prezzemolo. Preparate una vinagrette con sale, acqua calda, succo di limone e olio: mescolate con cura. Mettete la trippa e tutti gli ingredienti in una ciotola, condite con la vinagrette e servitela cosparsa di scaglie di parmigiano.

Pancrocino maremmano
Tagliare spesso del pane toscano, e metterlo sulla griglia arroventata: arrostire con una crosticina e soffici dentro. Mixare una crema con olio, pomodori, cipolline, prezzemolo, aglio, sale e pepe; tagliare pomodori e cipolline. Appena il pane sarà arrostito, impattarlo, soffregarlo con aglio e spalmarlo con la crema, distendervi sopra le fette di pomodoro e cipollina. Salare, pepare, oliare e servire come antipasto caldo.

Pappardelle con coniglio
Può essere preparato con vino rosso e spezie, o con vino bianco, pomodorini freschi e basilico. Ci sono le tante preparazioni perlopiù in abbondante salsa di pomodoro e gustiosi ragù, queste permettono di servire la pasta condita con il sugo con i pezzi di coniglio, come piatto unico.

Pomodori alla mugellana
Tagliate i pomodori a fettine e infarinateli; preparate un battuto con aglio e prezzemolo; soffriggetelo, aggiungendo i pomodori: lasciate cuocere per 20' e servire su pane tostato.

Ricciarelli
Sono un dolce tipico a base di pasta di tipo marzapane, a grana grossa, lavorata e arricchita da un impasto di canditi e vaniglia. Sono cotti in forno, hanno la forma di piccole losanghe, arricciate all'estremità. La superficie rugosa e screpolata è rivestita di zucchero a velo, appoggiato su una foglia d'ostia.

Salsa di salsicce
Imbiondire la cipolla in olio, versare salsicce, porcini tagliati: cuocere per circa 10', aggiungere i pomodori, salare e pepare e allungare con vino rosso. continuare la cottura a fuoco molto lento per altri 30'. servire la salsa sulla pasta.

Schiacciata fiorentina
E' la versione fiorentina della ciambella, è il dolce tipico di carnevale; attualmente per comodità e praticità viene spesso preparato con il lievito normale al posto del lievito di birra, il quale esigerebbe più tempo per la lievitazione.

Stoccafisso alla livornese
Tagliate lo stoccafisso diliscato; tritate cipolle, aglio, prezzemolo e sedano, soffriggeteli in olio e pomodori: salate, pepate e cuocere addensando. Soffriggere altro aglio, prezzemolo e olio, unite lo stoccafisso e friggetelo, versatevi la salsa di pomodoro: coprire e cuocere per 120', aggiungendo di acqua calda; unite le patate tagliate, evaporare con vino bianco e cuocere per 10' poi servite.

Stracotto alla fiorentina
Pelate due carote e spuntatele, forate la carne e infilatevi le due carote, salate, pepate, massaggiatela e legatela. Mondate, lavate e tritate sedano, carote, cipolle e aglio: scaldate l'olio, unite le verdure e la carne e rosolare per 30'. Sfumate con vino, unite i pomodori e cuocere dolcemente per due ore e mezzo. Alla fine, tirate su la carne, slegatela e lasciatela riposare, avvolta nell'alluminio, per affettarla più facilmente. Mixate il fondo, salatelo e scaldatelo, tagliate la carne a fette spesse e copritela con la salsa.

Tortelli di patate
Sono un primo piatto tipico toscano, realizzati con un ripieno di patate lesse a cui sono aggiunti vari ingredienti tipici locali; la ricetta di base vuole patate lesse, parmigiano e noce moscata, erbe aromatiche e pomodoro concentrato.

Triglie alla livornese
Pulire le triglie e sciacquatele; fare un trito di prezzemolo e aglio: soffriggetelo, raffreddatelo e unire il pomodoro a pezzi; mescolare, salare e cuocere per 5' restringendo. Unire le triglie e cuocerle per 4', girandole, unire olio crudo, pepe e servire.

Piatti tipici e ricette locali: a Lucca
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Primo Piatto la farinata
     Sono necessari: cavolo nero, mezza verza, bietola, cipolla rossa, carote, sedano, borlotti freschi cotti con salvia e aglio più il loro brodo, porro, salcicce, o mezzo zampuccio, farina gialla da polenta Mettere al fuoco in un pentolone il brodo con metà fagioli passati, lavare e tagliare le verdure come per un minestrone, scottare le salsicce bucherellate a parte per 5 min. sbriciolarle (o scottare lo zampuccio per 20min.) e mettere nel pentolone. Aggiungere tutte le verdure man mano che sono tagliate e bollire per ca. un ora. Togliere l’eventuale zampuccio e papparlo come secondo piatto con fagioli lessi, olio ex.v.,pepe.(Prima di lessarlo di solito lo zampuccio si profuma con aglio, rametti di salvia e rosmarino, sale e pepe per un paio di gg. in frigo). Versare a pioggia la farina mescolando accuratamente per evitare grumi, continuare la cottura per 30 min mescolando a fuoco basso facendo attenzione che non bruci sul fondo. A questo punto si può versare in fondine e condire con olio NUOVO in abbondanza, il resto si metterà in ciotole a freddare e qui, sta la vera goduria, si frigge in padella a fette o si riscalda sfacendola con il mestolo con poco olio e si condisce col solito o. ex. nuovo a crudo. Per chi pensa che questa ricetta sia indigesta faccio notare che mio papà se ne pappa un bel piatto a colazione tanto per cominciare, con un bel bicchierozzo di rosso genuino e, per rimanere leggerini, una bella fetta di soppressata sopra…ha 80 anni e quando lavoriamo non gli stò dietro!

  • Secondi Piatti Rovelline lucchesi
     Occorre: vitellone, polpa di pomodor, aglio, capperi, salvia, rosmarino, uovo, pangrattato, olio extravergine d'oliva, sale e pepe, Prendiamo una padella e facciamo rosolare nell'olio la salvia, il rosmarino e gli spicchi d'aglio interi. Quando quest'ultimo inizia ad imbiondire uniamo la polpa di pomodoro e i capperi , saliamo e pepiamo e facciamo andare per una mezz'ora a fuoco moderato. Nel frattempo passiamo le nostre fettine nell'uovo sbattuto con l'aggiunta di un pizzico di sale; impaniamole e friggiamole in olio ben caldo. Mettiamole ad asciugare su un foglio di carta gialla e, appena la salsa è pronta uniamo le fettine e cuociamo per alcuni minuti.

  • Contorno fagioli all'uccelletto
     Si necessita di fagioli secchi, pomodori, salvia, olio, sale, pepe e aglio. Cuocere i fagioli , poi far rosolare nell’olio l’aglio schiacciato con la salvia, quando il preparato è ben rosolato aggiungere i fagioli, salare e pepare, tenere sul fuoco per qualche minuto e infine aggiungere il pomodoro e cuocere il tutto per circa mezz’ora girando spesso facendo attenzione che i fagioli non si sfacciano.

  • Dolci e Gelati
     Curiosando per le panetterie lucchesi non si può evitare di gustare il buccellato: un dolce a forma di ciambella o di pane allungato, di colore bronzeo. È morbido e fragrante e le sue pezzature sono di 300-600-900 grammi. Deve la sua tradizionalità alla particolare combinazione degli ingredienti, alla specificità della lavorazione, che è rimasta invariata nel tempo e alla particolarità del gusto.

Piatti tipici in provincia, regione:
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Trippa
     tagliare a piccoli dadini sedano,carote e cipolle, mettere casseruola con olio oliva aggiunre la trippa poia seguire completare con pomodoro,sale e pepe. far cuocere a fuoco lento fino a che il pomodoro non sara ritirato,non meno di ore 1,30 a piacere si può aggiungere prima dil pomodoro carne di di manzo tritata .

  • al cingnale
     cignale alla toscanaccio!!!

Ecco alcune ricette tipiche a livello regionale:

Ricette di piatti tipici della regione toscana
Vedi tutti i vini Toscani

Piatti tipici locali nei paesi confinanti con Lucca
Borgo a Mozzano, Camaiore, Capannori, Massarosa, Pescaglia, San Giuliano Terme, Vecchiano

Condividi sui social!

Inserimento nuovo piatto tipico

Attraverso questo form è possibile inserire in questa pagina piatti tipici locali e ricette del paese o della provincia. E' necessario inserire la propria email in quanto il post non verrà pubblicato fino a quando non sarà pervenuta la conferma (attraverso l'email). Eventuali danneggiamenti e/o usi impropri di questo strumento saranno registrati (data, ora e IP del collegamento).

Locale Provinciale Regionale

To Top