Prodotti tipici locali a Isernia e in provincia di Isernia

Prodotti tipici locali a Isernia: vini, insaccati, dolci, olii, prelibatezze di ogni genere. Questo è ciò troverai in queste pagine. Ogni zona d'Italia, persino ogni comune, ha i suoi prodotti tipici, le sue specialità, le sue ricette segrete, note solo a pochi del paese. Primi, secondi di carne e pesce, vini, bianchi, rossi, rosati, birre tipiche, dolci, grappe e distillati. Scopri le prelibatezze dei comuni italiani e poi parti per il tuo tour gastronomico!



Prodotti tipici locali: a Isernia
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)



  • Frutta e Conserve
     La mela Zitella è una dei più tipici esempi di frutta di tutta la provincia , cresce in ambienti asciutti e soleggiati, su terreni freschi e fertili. In queste condizioni quest'albero risulta molto produttivo con tendenza all'alternanza se non viene potato in modo appropriato. Il frutto di dimesioni medio-grandi ha un colore giallo ocra, con sfumatura rosea o screziata di marrone nella parte più esposta al sole. La polpa di colore bianco, dura, croccante, poco succosa, dal profumo intenso gradevole e dal sapore dolce e lievemente acido.

  • Vini
     Alla voce Molise Dop vengono inseriti la maggior parte dei vini prodotti nei comuni in provincia di Campobasso e Isernia, capoluoghi compresi. Questo vino è prodotto con uve dei vitigni corrispondenti, a cui possono essere aggiunte minime quantità di uve di altre varietà a bacca di colore analogo. La gradazione alcolica media di questi vini varia da 10,5 gradi del Molise Chardonnay ai 14 gradi del Molise Moscato passito.

  • Ortaggi e Conserve
     La scarola Venafrana o Centofoglie è il più tipico ortaggio della zona di Venafro, nella provincia di Isernia. E' una pianta annuale con cespo grosso, ha foglie verdi intense e croccanti. Si semina da maggio ao a settembre - ottobre a spaglio in semenzaio. Viene trapiantata quando ha raggiunto i 10 cm di altezza alla distanza di 30 cm tra le fila e 10-15 cm sulla fila. Nella tradizione gastronomica locale viene utilizzata per la classica "fagioli e scarola" e nella "zuppa alla santè".

  • Pesce e Conserve
     La trota Fario, è uno dei principali esempi di coltura ittica della provincia di Isernia e, in particolare a Rocchetta al Volturno. E' un pesce di acqua dolce, di media grandezza, ha un corpo slanciato e caratteristici puntini rossi. Queste sono allevate in vasche di cemento profonde circa 1-1,2 metri e le acque utilizzate sono completamente di origine sorgiva: di ottima qualità e, ovviamente, non inquinate.

  • Pane e Pizze
     Il pane Casareccio e uno dei principali prodotti da forno della provincia di Isernia e di tutta la regione. Le materie prime ususfruite sono farina di grano tenero, farina di grano duro, lieviti naturali, acqua, patate lesse passate, sale. Per la sua preparazione è utilizzata una madia in legno e mesa in legno, cesti di vimini o di canne e tovaglie di cotone. Degna erede dei pane casareccio è la Pizza Scimia, realizzata esclusivamente con pasta lievitata di pane restante dopo la divisione del pane stesso. Assume connotazioni particolari perché non lievita.

  • Formaggi e Latte
     Il caciocavallo di Agnone è il re dei formaggi prodotti in questa provincia, è un formaggio dalle antichissime origini greche. Si produce da sempre, in terra di Isernia, con latte delle razze bovine autoctone: oggi si produce con latte di bovine di razza bruna italiana, frisona italiana, pezzata rossa, podolica e loro incroci.

  • Salumi e Carni
     La Signora è il principe dei salami di questa provincia, si presenta a fetta grande, profumato, di colore rosso scuro e leggermente piccante. Le materie prime utilizzate sono: filetto di maiale, pancetta, budello grande, sale pepe, semi di finocchio selvatico, peperoncino rosso. Questo insaccato viene lavorato, conservato e stagionato in ambienti aerati e provvisti di camino: la sua stagionatura dura un mese.

Prodotti tipici locali in provincia, regione:
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Pane e Pizze
     la pizza più tipica del Molise è lo Caciatelli, una mezza luna ripiena a panzerotto, dolce o salata a seconda degli ingredienti del ripieno. Il pane più tradizionale della provincia è a base di farina di mais, farina di grano tenero, lievito naturale, patate lessate, acqua, sale. Può avere sia una massa cupuliforme sia una forma allungata o tondeggiante.

  • Olio e Grassi
     In tutto il Molise viene prodotto l'olio Molise Dop, un olio con una colorazione che varia dal giallo al verde; un odore fruttato medio-alto e un sapore fruttato con delicato sentore di amaro piccante: Viene utilizzato per condire zuppe e minestre tipiche della cucina locale in particolare quelle con legumi come: lenticchie, fave, ceci, fagioli, cicerchie e farro.

  • Liquori ed Infusi
     L'amaro Molisano è un liquore ottenuto da 32 tipi di erbe, radici, sostanze vegetali ed alcool buongusto. Da queste particolari erbe l'amaro riceve ottime proprietà benefiche e digestive. Altro tipico liquore locale è il Poncio al caffè È un liquore dolce a base di caffè ed altri aromi naturali, dal colore scuro e dall'aroma caratteristico. Per la sua realizzazione si usano alcool buongusto, acqua, chicchi di caffè, zucchero, bucce di arance, mandarino e limone.

  • Miele
     Nella provincia di Isernia si producono ottimi mieli pluriflorali la cui composizione varia a seconda delle essenze floreali presenti in zona. Questo miele è il prodotto alimentare che le api domestiche producono dal nettare dei fiori e dalle secrezioni provenienti da parti vive di piante o che si trovano sulle stesse, che esse bottinano, combinano con sostanze specifiche proprie, immagazzinano e lasciano maturare nei favi dell'alveare.

  • Funghi e Conserve
     Il gallinaccio è un fungo molto diffuso nell'intera provincia e anche in tutta la regione; ha una massa di piccole dimensioni ombrelliforme. Presenta un cappello di 3-10 cm di diametro prima convesso, poi espanso e più o meno depresso al centro. Margini sinuosi e lobati. Ha una cuticola, sottile variabile dal giallo vivo al giallo-arancio. La sua superficie inferiore è composta da pliche lamellari numerose, ramificate e anastomizzate fra loro. Lo si raccoglie da giugno a ottobre con caldo umido e senza vento.

  • Pasta e Cereali
     Diffusi sull'intero territorio regionale, ma più rinomati sono quelli di Vastogirardi in provincia di Isernia: i Cazatielli è una pasta simile allo spaghetto, lungo circa 70 cm e dello spessore di un fiammifero; è prodotta con farina, acqua, sale. Man mano che i Cazatielli si preparano, vengono disposti sulla spianata infarinata per farli asciugare. Vengono prodotti soprattutto in inverno perché si abbinano ad un condimento a base di salsa di pomodoro, carne di maiale e fagioli rossi.

  • Prodotti Tipici Molisani
     La regione italiana del Molise, è tra le più piccole d'Italia, subito dopo la Valle d'Aosta.

    Bellissima regione, con bellissime tradizioni e piatti tipici.

    Tipici di tutta la regione, sono i cavatelli al ragù; una pasta tipica fatta in casa, bollita, e poi servita come pasta asciutta e condita con sugo al ragù con carne di agnello.

    Anche le Laganelle e fagioli, sono molto famosi, piccole lasagne, accompagnate con una piccola minestra di fagioli.

    Buoni e genuini, i vari salumi molisani, che compongono la parte interna della regione; tra i più famosi vi sono: lo sfariccio o sanguinaccio, caratterizzato dal sangue del suino, con aggiunti noci, pinoli, scorze di arancia cacao e farro; la soppressata e la ventricina.

    Interessanti anche gli antipasti, dove si utilizza molto la carne di maiale, tra cui l'insalta di maiale, con cubetti di suino bolliti e conditi con olio sale e pepe; anche la trippa di maiale essiccata; e vicino la costa famosa la scapece di alicette.

    Molto famoso, utilizzato e genuino, è l'olio extravergine d'oliva, prodotto direttamente nella regione, grazie anche al paesaggio verde.

    Ovviamente non mancano i vari dolci: dalle frittele dolci di carnevale, al croccante, alle ostie ripiene, e per i più coraggiosi il sanguinaccio.


Prodotti tipici locali nei paesi confinanti con Isernia
Pesche, Forlì del Sannio, Miranda, Roccasicura, Fornelli, Longano, Sant'Agapito, Pettoranello del Molise, Macchia d'Isernia

Condividi sui social!

Inserimento nuovo prodotto tipico

Attraverso questo form è possibile inserire in questa pagina prodotti tipici locali del paese o della provincia. E' necessario inserire la propria email in quanto il post non verrà pubblicato fino a quando non sarà pervenuta la conferma (attraverso l'email). Eventuali danneggiamenti e/o usi impropri di questo strumento saranno registrati (data, ora e IP del collegamento).

Locale Provinciale Regionale

To Top