Piatti tipici e ricette a Imperia e in provincia di Imperia

Piatti tipici a Imperia, ricette e gastronomia: questa è la pagina dedicata ai bongustai e agli apprendisti cuochi. Ecco a voi tutte le ricette tipiche del comune di Imperia. Primi, secondi, dolci, insaccati, vini, formaggi: ricette sconosciute ai più, ma di ottima qualità. Con le ricette che vi proponiamo stupirete tutti! Siete curiosi di provare uno dei piatti che vi proponiamo, ma ai fornelli siete un disastro? Cambiate pagina e prenotate un tavolo in uno dei ristoranti della zona o del comune: ne uscirete soddisfatti!

Piatti tipici Imperia


Barbagiuai
E' il nome dialettale dato ai ravioli fritti ripieni di zucca e formaggio, tipici dell'entroterra ventimigliese. La sua qualità gustativa è il contrasto tra il dolce della zucca e il gusto deciso della ricotta fermentata tipica delle valli imperiesi.

Bescheutti du lagassu
Fare una sfoglia con farina, uova, zucchero, burro ammorbidito, bucce di arancio e limone e lievito. Fare un ripieno con ricotta, zucchero, cioccolato, scorza di cedro, pinoli, cannella e liquore; spianare in due sfoglie, porre il ripieno a mucchietti, coprire, infornare e cuocere per 20'.

Branzino al verde
Pulire e infarinare il branzino, tritare prezzemolo e aglio, in una teglia stendere il pesce, salarlo, spolverizzatelo con il trito, bagnatelo con olio e vino bianco. Cospargete tutto con pepe verde e infornate a 200 gradi per 25' bagnandolo con il fondo di cottura.

Cannolini in brodo
Impastare farina, formaggio, sale, pepe; strapparne dei pizzichi e, passandoli tra le mani, fare dei cannolini, cuocerli in bordo e servirli con il formaggio.

Carciofi in imbrogliata
Pulire, tagliare e ammorbidire i carciofi in acqua acidulata; appassiteli in olio, aggiungere il burro. Sbattete uova, formaggio grattugiato e latte; salate, pepate e montate. Saltate in padella i carciofi, aggiungete le uova e amalgamate: servite lasciando il composto morbido.

Crepes al pesto
Amalgamare farina, uova, sale, pepe e latte: mescolate, e lasciate riposare per 45'; mescolatela, scaldare il burro e quando sfrigola, versate un mestolo di pastella, allargate il composto in tutto il padellino e cuocere per 1', mettetela su un piatto e procedete con le altre. Riunite pesto, besciamella, parmigiano, pepe e sale, farcite le crepes, arrotolatele e mettetele in una pirofila, Infornate per 7', una volta pronte, sfornatele, impattate e servite.

Cuculli
Preparate una pastella con farina e acqua, sbriciolatevi il lievito, amalgamandolo, coprire e lievitare il composto per qualche ora o anche per tutta la notte. Mescolate la pastella unendovi le foglioline di maggiorana. In olio caldo, versare l'impasto a cucchiaiate. Friggete pochi cuculli alla volta, fino a quando saranno gonfi e dorati. Scolateli e serviteli caldi, spolverati di sale.

Fagioli alla genovese
Lessare i fagiolini, pestare aglio e acciughe e soffriggere il trito in olio, unire i fagiolini e insaporirli a fuoco vivo. Salare, pepare, unire il prezzemolo tritato e mescolare: servire i fagiolini con crostoni di pane fritti e olive nere.

Focaccia salata
Fondere il lievito con acqua, poi unire farina, olio d'oliva, in due riprese, battendo l'impasto. Mettere sul tavolo e lavorare l'impasto, rimettere nella ciotola unta d'olio e far raddoppiare, rovesciare e formare due filoni, riposare per 15', spianare e, con il palmo, ricoprire quasi totalmente il fondo delle teglie. Affondare le dita nella pasta lasciando delle impronte profonde, coprire con olio, acqua e sale, fare raddoppiare, infornare a 200° per 30'.

Frandurà
Ungere un tegame con olio, tagliare le patate e porle, a strati, nel tegame, diluire la farina nel latte, Aggiungervi sale, uova sbattute e un trito dei pomodori, basilico e prezzemolo e noce moscata. Versare la pastella sulle patate, infornare a fuoco medio per 45'.

Frittatine di gianchetti
Pulire i bianchetti e tritarli con prezzemolo, maggiorana e aglio; completate con formaggio, mollica strizzata, uova, sale e pepe. Ungete una pirofila, e spolveratela con pangrattato. Versate il composto nella pirofila. Cuocete in forno caldo a 180 gradi per 30', servitela a temperatura ambiente, tagliata a spicchi o cubetti.

Pandolce genovese
E' un prodotto tipico del genovesato, è un dolce delle festività natalizie: basso e di forma circolare, secondo la tradizione, ne va tenuta da parte una fetta per i poveri e una per il giorno di San Biagio, il 3 febbraio. E' preparato anche nella varietà "alta". Nutriente, a lunga conservazione, da sempre è adatto ai lunghi viaggi per mare

Panissa
E' un piatto tipico ligure dove si usano: farina di ceci, acqua e sale, si cuoce sino a raggiungere una certa consistenza, si rovescia in piatti fondi. Dopo che si è solidificata si taglia a fette semicircolari, si taglia a cubetti e si serve fredda o tiepida, condita con olio e limone, o con cipolla.

Pansoti di magro
Preparate la pasta con farina, acqua, vino e sale, impastate e lasciate riposare mezz'ora. Preparate il ripieno con preboggion, bietole e borragine, aglio, ricotta, uova e grana padano grattugiato. Stendete la sfoglia, tagliatela a quadrati, al centro mettete il ripieno, ripiegateli e saldate bene i bordi. Preparate la salsa con noci, aglio, mollica bagnata e strizzata. Diluite il composto in olio, lessate i pansotti, sgocciolateli, impattateli, conditeli con la salsa alle noci, fiocchi di burro e grana padano. Mescolate e servite.

Preboggion
E' composto da verza primaticcia, raperonzolo, ortica, borraggine, radicchio selvatico, bietola, cerfoglio, pimpinella, cicerbita e talegua. Questa miscellanea di verdure va bollita, strizzata e passata in padella con olio, aglio e un filetto di acciuga: i pansoti al sugo di noci sono la ricetta più conosciuta nella quale si utilizza il preboggion.

Salsa Bormida
Tritare sedano e carota, cuocere per 10' in olio.; tritare acciughe, aglio, prezzemolo e cipolla; ammollare la mollica in aceto, strizzare e amalgamare con i tuorli d'uovo. Mescolare, unire succo di limone, sale, pepe e olio: si consuma con carni bollite.

Seppie in zimino
Eviscerate le seppie, lavatele, asciugatele e tagliatele, pulite e tagliate le costole; scaldate dell'olio, insaporitevi sedano, cipolla e prezzemolo tritati, unite le biete, mescolate e cuocete per 10'. Aggiungete seppie, pomodori setacciate, salate e pepate, mescolate. Portate a cottura in circa 30'. Ritirate, impattate e servite.

Testaroli al pesto
Mescolare farina, acqua e sale, creando una pastella, in una padella, mettete due o tre mestoli di pastella e cuocere a fuoco basso. Disponetelo su una spianatoia e tagliate i testaroli di una forma a piacere, serviteli conditi con il pesto alla ligure con basilico genovese D.O.P Cuvea.

Piatti tipici e ricette locali: a Imperia
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Piatto di Pansotti alle noci
     Occorre: farina, vino bianco secco, gherigli di noci, uova, aglio, ricotta, grana grattuggiato, erbette, acqua, latte, olio di oliva e sale. Versate la farina a fontana su un piano di lavoro, formate un cratere e versatevi l'acqua, un cucchiaio di vino bianco e un pizzico di sale, lavorate bene fino ad ottenere un impasto morbido. Con un mattarello, tirare la pasta ad uno spessore di 2 mm e ricavatene dei dischi di 7 cm di diametro. Mettete la pasta su un canovaccio e lasciatela seccare. Cuocere a vapore le erbette, strizzatele, tritatele e mettetele in una ciotola con uno spicchio d'aglio tritato, sale e il grana, le due uova e la ricotta sbriciolata. Mescolate con cura e poi suddividete il composto a mucchietti nel centro di ogni cerchio di pasta, richiudetela bene ai lati con le dita. Pestate i gherigli di noci con l'aglio rimasto, insaporite con un pò di sale e diluite il tutto con latte e olio in parti uguali, fino ad ottenere una salsa cremosa. Fate lessare i pansotti in acqua bollente salata, scolateli, versateli in una zuppiera calda, irrorate con la salsa di noci, mescolate bene e servite.

  • Secondi Piatti Stoccafisso accomodato
     Occorre un stoccafisso senza spine e senza pelle, patate, pomodori freschi, acciughe salate, funghi, olive verdi, olive nere, pinoli, vino bianco, brodo vegetale, olio extra vergine d'oliva, sale, pepe trito di carota, sedano, cipolla, aglio e prezzemolo Preparazione: In un tegame versate due giri d'olio e il trito, fate rosolare per qualche minuto, aggiungete le acciughe facendole scioglere. Unite poi i funghi, i pinoli, le olive snocciolate e lo stoccafisso tagliato a fette sottili o a quadretti di 3 o 4 centimetri. Fate rosolare poi bagnate con il vino bianco e sfumate. Aggiungete un mestolo di brodo, le patate pelate e tagliate a tocchetti, i pomodori anch'essi pelati e a tocchetti e ancora brodo fino a ultimare la cottura. Regolate di sale, pepe e prezzemolo e servite subito.

  • Insalata di tarassaco ed erbe
     tarassaco, pimpinella, cerfoglio, erba cipollina, olio extravergine d'oliva, aceto, sale e pepe. Lavate accuratamente le rosette appena raccolte di tarassaco, quindi tagliatele molto fini con un coltello affilato. Tritate con la mezzaluna la pimpinella, il cerfoglio e l’erba cipollina e mescolatele al tarassaco. Condite il tutto con una vinaigrette ottenuta emulsionando olio, aceto, sale e un poco di pepe bianco.

  • Dolci e Gelati
     L'amaretto di Gavelona è uno dei pasticcini più noti della provincia e più diffusi in tutto il nord Italia. Nato probabilmente alla corte dei dogi di Venezia, questo particolare gusto amaro gli è donato dalle mandorle, ma la sapienza dei pasticceri crea un biscotto dal dolce gusto inconfondibile. E' un dolcetto di forma rotonda e leggermente piatta, dal colore dell'oro e del miele e dal gusto mandorlato.

Ecco alcune ricette tipiche a livello regionale:

Ricette di piatti tipici della regione liguria
Vedi tutti i vini Liguri

Piatti tipici locali nei paesi confinanti con Imperia
Civezza, Diano Arentino, Diano Castello, Diano Marina, Dolcedo, Pontedassio, San Lorenzo al Mare, Vasia

Condividi sui social!

To Top