Piatti tipici e ricette a Grosseto e in provincia di Grosseto

Piatti tipici a Grosseto, ricette e gastronomia: questa è la pagina dedicata ai bongustai e agli apprendisti cuochi. Ecco a voi tutte le ricette tipiche del comune di Grosseto. Primi, secondi, dolci, insaccati, vini, formaggi: ricette sconosciute ai più, ma di ottima qualità. Con le ricette che vi proponiamo stupirete tutti! Siete curiosi di provare uno dei piatti che vi proponiamo, ma ai fornelli siete un disastro? Cambiate pagina e prenotate un tavolo in uno dei ristoranti della zona o del comune: ne uscirete soddisfatti!

Piatti tipici Grosseto


Bistecca alla fiorentina
La carne, frollata per 15 gg. in celle frigorifere, al momento della cottura deve essere a temperatura ambiente. Il taglio è di circa 1-1,5 kg, l'altezza di circa 6 cm. Scaldare la griglia con la brace di carbone di legna, la carne deve trovarsi all'inizio vicinissima ai carboni, perché si formi una crosta e il succo non fuoriesca, poi viene alzata a un fuoco più gentile. Cuocerla infine "in piedi" dalla parte dell'osso, per 5' minuti: una buona cottura è il segreto del gusto di questo piatto.

Buccellato toscano
E' composto farina, zucchero, burro, lievito di birra, uova, latte, uvetta, semi di anice e sale. Formate una palla con la pasta e lasciatela lievitare per 30'; formate delle ciambelle, e incidetele per facilitare la lievitazione. Lasciatele riposare per 1 ora. Spennellate e infornate per un'ora circa.

Castagnaccio
E' un dolce particolare e facile da realizzare, preparato con farina di castagna, uvetta, pinoli, noci e rosmarino. Poiché la castagna, elemento principe del castagnaccio, è molto diffusa nel Veneto, Piemonte, Lombardia e Toscana: ogni regione ne propone una sua versione buona quanto tutte le altre.

Ceci al caciucco
Questo termine viene dal turco Kuciuk ovvero piccolo, minuto. In Toscana significa mescolanza, guazzabuglio, che, traducendo prende il significato di miscuglio. E' un piatto non raffinato, gustoso, che evidenzia la tipica della cucina popolare toscana.

Cipolle farcite
Lessate le cipolle, tagliatele e sfogliatele: tritatele con del sugo all'amatriciana; mettete un cucchiaio di sugo su ogni foglia di cipolla e arrotolatele. Integliatele con olio, cospargetele con pane, grana e prezzemolo: infornate a 200°C per 20' e servite calde.

Coniglio in porchetta
Disossare il coniglio, lavarlo, e marinarlo per 1 ora in acqua fredda e aceto, sgocciolatelo, lavatelo e asciugatelo. Tritate salvia, rosmarino, finocchio e a glio, distribuitene metà sulla carne, pepate, adagiate le fettine di prosciutto e cospargetele con il resto del trito. Arrotolate il coniglio, legatelo, scaldate olio e burro, fatevi colorire il rotolo di coniglio girandolo, evaporatelo con il vino, aggiungete alloro, coprite e cuocete per 90': ritirate, raffreddate, eliminate lo spago, tagliate il rotolo a fettine e servite

Crostini di fegato alla toscana
Lavare e pulire i fegatini, cuocerli olio, aglio, prezzemolo, sedano e carota, i capperi ,le acciughe e il burro, sale e pepe. A metà cottura togliere i fegatini, tritateli e rimetteteli sul fuoco con il condimento e brodo e finite di cuocerli, poi spalmare l'impasto sul pane.

Fettunta
Arrostire il pane, mantenendo la parte centrale morbida. Strofinate ciascuna fetta con aglio. Salate, pepate e irrorate con olio: servite ancora caldo.

Pasta fritta Toscana
Sono antipasti fatti con la pasta di pane avanzata e fritta. Originarie delle zone di Prato e del Mugello, si accompagnano con i salumi. Prima si mangiavano anche dolci, cosparse di zucchero o di confettura.

Ricciarelli
Sono un dolce tipico a base di pasta di tipo marzapane, a grana grossa, lavorata e arricchita da un impasto di canditi e vaniglia. Sono cotti in forno, hanno la forma di piccole losanghe, arricciate all'estremità. La superficie rugosa e screpolata è rivestita di zucchero a velo, appoggiato su una foglia d'ostia.

Salsa di salsicce
Imbiondire la cipolla in olio, versare salsicce, porcini tagliati: cuocere per circa 10', aggiungere i pomodori, salare e pepare e allungare con vino rosso. continuare la cottura a fuoco molto lento per altri 30'. servire la salsa sulla pasta.

Stracotto alla fiorentina
Pelate due carote e spuntatele, forate la carne e infilatevi le due carote, salate, pepate, massaggiatela e legatela. Mondate, lavate e tritate sedano, carote, cipolle e aglio: scaldate l'olio, unite le verdure e la carne e rosolare per 30'. Sfumate con vino, unite i pomodori e cuocere dolcemente per due ore e mezzo. Alla fine, tirate su la carne, slegatela e lasciatela riposare, avvolta nell'alluminio, per affettarla più facilmente. Mixate il fondo, salatelo e scaldatelo, tagliate la carne a fette spesse e copritela con la salsa.

Tortelli di patate
Sono un primo piatto tipico toscano, realizzati con un ripieno di patate lesse a cui sono aggiunti vari ingredienti tipici locali; la ricetta di base vuole patate lesse, parmigiano e noce moscata, erbe aromatiche e pomodoro concentrato.

Triglie alla livornese
Pulire le triglie e sciacquatele; fare un trito di prezzemolo e aglio: soffriggetelo, raffreddatelo e unire il pomodoro a pezzi; mescolare, salare e cuocere per 5' restringendo. Unire le triglie e cuocerle per 4', girandole, unire olio crudo, pepe e servire.

Piatti tipici e ricette locali: a Grosseto
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Primi Piatti Acquacotta
     pane toscano raffermo, cipolla, pomodori maturi, uova, pecorino grattugiato, basilico, sedano, olio extravergine d'oliva, sale e pepe. Appassire nell'olio la cipolla tagliata finemente; unire i pomodori, il basilico e il sedano tagliato a pezzi, sale e pepe q.b. Cuocere per circa mezz'ora e aggiungere acqua/brodo per 1 litro e cuocere per altri 30'. Aggiungere le uova, lasciandole intere oppure mescolando, a piacere, e continuare la cottura per 5 minuti. Abbrustolire il pane e disporlo nei piatti, cospargerlo con il pecorino grattugiato e versare sopra l'acquacotta ancora calda. Disporre le uova rimaste intere sopra la zuppa e per finire una spolverata di pecorino e pepe.

  • Cinghiale in umido
     Cinghiale a tocchi, aglio, ramerino, alloro, peperoncino, olio, vino, sale e pomodoro. Porre la carne in un tegame al fuoco e far "fare l'acqua" per 2 volte, fare un battuto di aglio, ramerino, alloro, peperoncino. Soffriggere in abbondante olio di oliva il battuto di erbe con il cinghiale. Rosolare e aggiungere un bicchiere abbondante di buon vino rosso, sfumare, aggiungere poco pomodoro, salare e continuare la cottura per circa 2 ore, fino a che la carne sarà tenera. Aggiungere acqua, se necessario. Servire e consumare caldo.

  • Contorni Acquacotta con funghi alla grossetana
     aglio, peperoncino, porcini, prezzemolo tritato, pomodori maturi, acqua, pane toscano raffermo, pecorino grattugiato, sale e pepe q.b. Rosolare i porcini puliti e a pezzetti, gli spicchi d'aglio ed il peperoncino, cuocete a fuoco lento, mescolando continuamente, fino a quando i funghi hanno perso un po' della loro acqua. Aggiungete i pomodori sbucciati e a cubetti, il prezzemolo, un pizzico di sale e mescolare amalgamando e insaporire bene il tutto. Aggiungete l'acqua, aggiustate il sale ed il pepe e cuocere per circa mezzora. Disponete le fette di pane in fondine o scodelle rustiche di coccio, spolverizzatele con il pecorino grattugiato, versate l'acquacotta ai funghi e servite calda.

  • Dolci e Gelati
     La scarsella orbetellana è un prelibato dolce locale dal colore giallo ocra, una forma a ciambella con le due estremità incrociate e sporgenti. La sua consistenza è esternamente dura e internamente friabile. Preparato l’impasto usufruito per la schiaccia, lo si lavora fino ad ottenere una forma di ciambella con le estremità incrociate e prolungate rispetto alla chiusura della circonferenza. Nel punto di intersezione si incastona un uovo intero e si cuoce il tutto in forno.

Piatti tipici in provincia, regione:
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Trippa
     tagliare a piccoli dadini sedano,carote e cipolle, mettere casseruola con olio oliva aggiunre la trippa poia seguire completare con pomodoro,sale e pepe. far cuocere a fuoco lento fino a che il pomodoro non sara ritirato,non meno di ore 1,30 a piacere si può aggiungere prima dil pomodoro carne di di manzo tritata .

Ecco alcune ricette tipiche a livello regionale:

Ricette di piatti tipici della regione toscana
Vedi tutti i vini Toscani

Piatti tipici locali nei paesi confinanti con Grosseto
Campagnatico, Castiglione della Pescaia, Gavorrano, Magliano in Toscana, Roccastrada, Scansano

Condividi sui social!

To Top