Piatti tipici e ricette a Chieti e in provincia di Chieti

Piatti tipici a Chieti, ricette e gastronomia: questa è la pagina dedicata ai bongustai e agli apprendisti cuochi. Ecco a voi tutte le ricette tipiche del comune di Chieti. Primi, secondi, dolci, insaccati, vini, formaggi: ricette sconosciute ai più, ma di ottima qualità. Con le ricette che vi proponiamo stupirete tutti! Siete curiosi di provare uno dei piatti che vi proponiamo, ma ai fornelli siete un disastro? Cambiate pagina e prenotate un tavolo in uno dei ristoranti della zona o del comune: ne uscirete soddisfatti!

Piatti tipici Chieti

Antipasto di arance
E' un'insalata preparata con fettine di arancia, condite con olio di oliva, sale, e pepe nero, ve ne sono diverse varianti in cui mescolano le arance con finocchi, cipolle e olive nere. In questi casi si aggiunge aceto o erbe aromatiche come rosmarino, menta o crescione.

Baccalà  all'aquilana
Ammollate il baccalà, tagliatelo, passatelo in pastella e friggetelo in olio bollente. Pestate aglio e mollica di pane bagnata nell'aceto fino a farne una salsa, versarla sul baccalà ben dorato e sgocciolato dall'olio. Servite caldo

Besciamella Soubise
Sbucciate, affettate, sbollentate, sgocciolate e lasciate le cipolle; fondere burro e cipolle, salate e cuocete per 60', aggiungendo acqua calda. Preparate la besciamella, mescolatela al purè di cipolle, unite la panna e scaldate moderatamente.



Bruschetta all'aglio
Mettere ad abbrustolire le fette di pane tagliate a metà, quando esse saranno dorate, strofinare su ogni fetta l'aglio sbucciato. Ungere bene con olio e sale e servire subito caldo.

Calamaretti a crudo
E' composta da calamaretti, aglio, succo di limone, aceto bianco, olio, sale e peperoncino. E' velocissima e di facile preparazione: marinare i calamaretti nell'aceto per 30'. Strizzarli e condirli con la salsa d'aglio, olio, succo di limone, sale e peperoncino piccante.

Cassata sulmonese
Sbattere burro, zucchero a velo e i tuorli d'uovo; dividere il composto in tre parti: nel primo versare il cacao e mescolare, nel secondo torrone e cioccolato, e nel terzo il croccante. Tagliare il Pan di Spagna in quattro fette, su ognuna spruzzata di liquore, spalmare una delle creme, impilare gli strati, metterli in frigorifero e prima di servirlo decorarlo con ciliegine.

Chicocce e patate
Viene preparata con zucchine, patate, cipolla, olio, prezzemolo e sale. Tagliare a tocchetti le zucchine e le patate, affettare la cipolla: rosolare il tutto con olio, in un tegame basso e largo a fuoco moderato.

Cicerchiata
Sbattete uova, olio, marsala e scorza di limone, modellate dei bastoncini, tagliateli e arrotolateli ottenendo delle palline: friggeteli, scolarli e raffreddarli. Spremere succo di limone nel miele, scioglierlo a fuoco basso e quando frigge, unite le palline fritte, mandorle, frutta candita: amalgamate. Ungete uno stampo col buco, versatevi il composto e fatelo raffreddare, prima di servire rovesciatelo e decoratelo con la granella di zucchero.

Frittata al basilico
Rompere le uova, aggiungervi basilico, formaggio, pangrattato, cipolla, sale e pepe: mescolare e versare in una padella con olio caldo. Friggete la frittata e gustatela ancora calda.

Frittata d'estate
Sbattere le uova, salate, pepate, aggiungere acqua, basilico, menta e cipollotti e mescolare. Cuocere il composto per 7', distribuirvi sopra il formaggio e i pomodorini e cuocere per 2' sotto al grill del forno. Impattatela e servire immediatamente.

Frittata di alici
Lavate e sgocciolate le alici, tritate le verdure e il peperoncino, sbattere uova, formaggio, prezzemolo, peperoncino e sale; unire le alici e versare una in padella oliata. Cucinare la frittata, girando almeno una volta: può essere servita calda o fredda.

Fusilli alle verdure
Soffriggete, in olio, cipolla, melanzana, peperone e pomodoro. Aggiungete del brodo e passata di pomodoro, salate e pepate e insaporire con prezzemolo, basilico e aglio; cuocere per 10', trasferite in casseruola i fusilli e saltateli nel sugo, servite con una bella spolverata di parmigiano.

Insalata pantesca
E' un piatto freddo tipico dell'isola di Pantelleria, a base di patate lessate, pomodori, cipolle, olive nere, origano e capperi, originari dell'isola stessa. Racchiude tutti i profumi e i sapori della propria terra: le dolci e croccanti cipolle rosse, l'aromatico e pungente origano, le gustose olive e i saporiti pomodorini sono mischiati ai capperi di Pantelleria, vanto dell'isola.

Lasagne della Quaresima
Pulite e asciugate le acciughe. Infarinate e friggete le sarde, scolatele ed asciugatele. Lessate il finocchio selvatico; scolatelo e tritatelo. Scaldate dell'olio, versatevi le acciughe, il trito di finocchio, il sugo di pomodoro, sale e sbollite. Lessate le lasagne, scolatele e adagiatele in una pirofila. Impilate, alternando sarde fritte e salsa rosa; passate in forno, fate gratinare per 20', quindi servitele.

Linguine piccanti
Aprite e pulite bene le acciughe, tritate cipolle e rucola, scolate i pomodori, sciogliete olio e burro, versate le cipolle e appassitele. Aggiungete acciughe, vino bianco e sfumate; mettete pomodori e rucola. Salate, insaporite con peperoncino e cuocete per 10', fino a cottura. Le cipolle dovranno essere croccanti. Cuocete le linguine, scolatele e versatele nel sugo alle cipolle. Saltare e portate in tavola.

Mazzancolle al coccio
Sgusciate le mazzancolle senza togliere la testa e infarinatele, mentre il burro si scioglie, aggiungete le mazzancolle; salate, pepate, cuocete e giratele: risalate e ripepate. Aggiungete il brandy e flambate, evaporate con vino bianco e cuocete per un altro minuto; impattate e versateci il sugo della padella, guarnite con prezzemolo tritato e olio e servite

Pasta alle zucchine e zafferano
Lavate le zucchine e i fiori, pelate gli spicchi di aglio. Tagliate le zucchine a fettine sottili, schiacciate l'aglio, mettete il tutto in padella con olio, sale e cuocere per 5/6'. Unite i fiori tagliati a striscioline; bagnate con acqua e cuocere. Spolverate con pepe e zafferano: cuocete diluendo lo zafferano e salando. Lessate e scolate la pasta, saltatela con il sugo di zucchine e zafferano; oliate e servite il parmigiano grattugiato.

Pizza dolce
Dividete la pasta, formare in due palle, copritele e lasciatele riposare. Appiattire e stendere la pasta, lasciare riposare per 5', mescolare burro, zucchero e cannella. Stendeteli sulla pasta, cuocere in forno alla massima potenza per 14'. Raffreddare e trasferire la pizza in un piatto da portata. Glassare con la salsa alla cannella.

Polpettone
Ammollare il pane, strizzarlo e metterlo in una ciotola con la carne macinata, sale, peperoncino, pecorino grattugiato, noce moscata, prezzemolo, aglio e due uova fresche, impastare il tutto dandogli la forma di un pane ovale, incorporarvi due uova sode, infarinarlo e cuocerlo in poco olio d'oliva, aggiungendo del brodo: cuocere per 30'. Affettare il polpettone e servirlo con insalata mista.

Rape strascinate
Pulite le rape, affettate e ammollate in acqua fredda; rosolare l'aglio, versate l'acqua e bollire. Unite le rape, salate e cuocere, consumando l'acqua. Togliete l'aglio, aggiungete olio e peperoncino, mescolate bene e strascinate (rimestate) per 15': servite calde.

Sassi d'Abruzzo
Tostare le mandorle al forno per 30'; unite, in una padella antiaderente, zucchero, mandorle e acqua: girate fino a quando l'acqua sarà evaporata e lo zucchero sarà rappreso intorno alle mandorle. Continuate la cottura fino a quando lo zucchero sarà cristallizzato, spegnete e disponete le mandorle su un foglio di carta da forno ben distanziate e aspettate che si raffreddino completamente, poi si conservano a lungo in un posto non troppo umido, meglio se riposti in un barattolo di vetro,

Spaghetti alla Civitarese
Cuocere la pasta, a parte preparare il condimento con olio di oliva , pancetta, peperoncino, cipolla, zafferano. Il tutto va soffritto leggermente tranne lo zafferano e al momento giusto condire e servire ben caldo.

Stoccafisso all'abruzzese
Tagliare lo stoccafisso, lavarlo ed asciugarlo; soffriggere olio e cipolla, sistemarvi lo stoccafisso e cuocerlo per 10'. Tritare prezzemolo, aglio e peperoncino; cospargerlo sul pesce, aggiungere alloro, cannella, chiodi di garofano, passato di pomodoro e unire i funghi: coprire e cuocere per 210'. Unire le patate tagliate, salare e proseguire lentamente la cottura fino a che lo stoccafisso sarà ben tenero.

Tacchino alla canzanese
E' una specialità abruzzese, nutriente e digeribile, ideale anche per il periodo natalizio. E' una ricetta lunga laboriosa e con numerose varianti. Principalmente vuole la carne di tacchino femmina, in quanto ottima e saporita e molto più delicata di quella del maschio.

Tagliatelle al nero di seppia
E' un classico primo piatto di pesce: la pasta, di un colore nero marcato, è condita con un sugo di seppie e con il loro nero. E' una ricetta dalle origini umili, oggi pregiata e dal forte profumo di mare. Sono arricchite dal nero di seppia, l'inchiostro nero che si trova all'interno di sottili sacchettini nelle viscere dell'animale.

Trippa alla pennese
Tritate sedano e cipolla; lavate con cura la trippa, tagliatela e lasciate soffriggerla in olio e con il trito già preparato; rosolare, unite gli altri aromi, versate la salsa di pomodoro e diluite il tutto con acqua: cuocere per 120' a fuoco lento. Riposare e prima di servire, condite con abbondante parmigiano.

Zucchine al formaggio
Lavate e tagliate le zucchine, sciogliere il burro, versare le zucchine e mescolare bene, salare e cuocere per 15'. Mescolare panna e parmigiano, tagliare la fontina. In forno, disporre le zucchine, mescolate con la fontina, in una teglia, condire con parmigiano e la panna, cuocere in forno per circa 15', spegnere e riposare per 10', poi servire.

Piatti tipici e ricette locali: a Chieti
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Primi Piatti Tacconelle abruzzesi alla ventricina
     per la pasta occorre uova, farina e sale. Amalgamare farina e uova fino ad ottenere un impasto consistente ed omogeneo. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare per un’ora. Stendete una spessa sfoglia. Infarinatela avvolgetela al mattarello.Praticate un taglio lungo il mattarello. Sovrapponete le sfoglie ottenute e ritagliate di nuovo sulla lunghezza. Sovrapponete di nuovo e tagliate fino ad ottenere dei rettangoli di circa 10 12 cm di lato. Tagliate i rettangoli in lasagnette di 4 cm di larghezza. Cucocete in acqua salata bollente e condite con il sugo preferito. Per il sugo ventricina, occorrono: pomodori, asparagi, aglio, alloro, olio d’oliva extravergine e sale. Spelate, pulite e tagliate a pezzettini i pomodori, soffriggete l’aglio nell'olio, unite la ventricina tagliata a cubetti e fate rosolare. Aggiungete le punte d’asparagi, il pomodoro, l’alloro e il sale. Cucinate a fuoco lento per 40 minuti, aggiungendo acqua tiepida al bisogno. Cuocete la pasta, scolatela e passatela nel tegame del sugo. Servite appena pronte.

  • Secondi Piatti Pollo ripieno abruzzese
     Un pollo ruspante, prosciutto cotto, le interiora del pollo, pecorino grattugiato, uova, prezzemolo, vino bianco secco. olio extravergine d’oliva e sale q.b. Pulite il pollo, fiammeggiatelo e disossatelo. Tagliate a dadini il prosciutto, tritate il prezzemolo, rosolate le interiora del pollo, sbattete le uova con il formaggio. Rimettete le frattaglie nel tegame, unite il prosciutto e rosolate, unite le uova, salate e pepate e fate amalgamare, riempite il pollo con le frattaglie; cucitelo e legatelo in modo che il ripieno non fuoriesca. Disponete il pollo con l’olio rimasto in una teglia, salate e pepate; Infornate a 200°. Cuocete per un’ora e mezza, aggiungendo il vino man mano che evapora e rigirando il pollo di tanto in tanto. Eliminate i fili di cucitura e legatura e tagliate a fette prima di servire ben caldo.

  • Contorno di Fagioli alla pecorara
     Fagioli borlotti, cotica di maiale, salsa di pomodoro, cipolla, carota, sedano, olio d’oliva extravergine, peperoncino e sale q.b. Mettere a bagno i fagioli la sera precedente o per almeno 10 ore. Lessate i fagioli, bollite la cotica in abbondante acqua salata per mezz’ora, tritate la cipolla, la carota e il sedano, scolate la cotica e tagliatela a listarelle. Rosolate il trito di verdure, unite la cotica, i fagioli, la salsa di pomodoro, il peperoncino: salate e coprite con un coperchio. Abbassate la fiamma e cuocete, rimestando di tanto in tanto, per mezz’ora. Servite i fagioli caldi.

  • Dolci e Gelati
     tra i tipici dolci abruzzesi si ricordano: la pizza di Pasqua, una focaccia lievitata che viene benedetta nelle chiese la notte di Pasqua; le ferratelle dell'Aquila, ma soprattutto le neole, piccoli dolci a forma di cialda, leggermente dolci da arricchire con veli di cioccolata o marmellata: questi sono i dolci più tipici di questa provincia.

Ecco alcune ricette tipiche a livello regionale:

Ricette di piatti tipici della regione abruzzo
Vedi tutti i vini Abruzzesi

Condividi sui social!

Inserimento nuovo piatto tipico

Attraverso questo form è possibile inserire in questa pagina piatti tipici locali e ricette del paese o della provincia. E' necessario inserire la propria email in quanto il post non verrà pubblicato fino a quando non sarà pervenuta la conferma (attraverso l'email). Eventuali danneggiamenti e/o usi impropri di questo strumento saranno registrati (data, ora e IP del collegamento).

Locale Provinciale Regionale

To Top