Prodotti tipici locali a Caserta e in provincia di Caserta

Prodotti tipici locali a Caserta: vini, insaccati, dolci, olii, prelibatezze di ogni genere. Questo è ciò troverai in queste pagine. Ogni zona d'Italia, persino ogni comune, ha i suoi prodotti tipici, le sue specialità, le sue ricette segrete, note solo a pochi del paese. Primi, secondi di carne e pesce, vini, bianchi, rossi, rosati, birre tipiche, dolci, grappe e distillati. Scopri le prelibatezze dei comuni italiani e poi parti per il tuo tour gastronomico!



Prodotti tipici locali: a Caserta
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)



  • Funghi e Conserve
     Il fungo porcino del vulcano di Roccamonfina è localizzato in un territorio composto da rigogliosi boschi di castagno che offrono, nei mesi primaverili ed autunnali, un habitat favorevole per la crescita di questo autentico e genuino porcino, caratterizzato da un gusto particolare ed esclusivo grazie alla natura del terreno vulcanico.Da decenni vengono consumati, venduti freschi, essiccati o sott'olio dalla gente locale.

  • Formaggi e Latte
     Tra le tante prelibatezze casearie casertane degne di nota sono il burrino e la burrata di bufala, un formaggio a pasta filata composto da una sfoglia di formaggio di bufala dove viene riposta una pallina di burro. Un'altra squisitezza è il Caso peruto, una variante originale delle diverse caciotte caprine qui prodotte e destinate generalmente ad un consumo familiare.

  • Pane e Pizze
     La regina dei prodotti da forno casertani è la pizza chiena, o pizza ripiena, un prodotto della tradizione gastronomica che preparata per pasqua. Consiste in una pizza fatta in casa imbottita ('mbuttunata) con salsiccia piccante, lardo, uova e formaggio di tipo bovino come la scamorza o scamorzone. Cotta in forno a legna direttamente sul piano del forno o in contenitori di latta, si mangia fredda a fette.

  • Ortaggi e Conserve
     I friarielli sono una delle peculiarità locali, molto simili alle cime di rape, sono broccoletti con infiorescenze appena sviluppate. Si soffriggono in aglio, olio e peperoncino, e rappresentano uno dei piatti più caratteristici della cucina campana. Difficilmente si trovano in altre regioni.

  • Frutta e Conserve
     La melannurca campana è una delle varietà italiane di melo più conosciute e più apprezzate in assoluto dai consumatori: definita la “regina delle mele” è da sempre conosciuta soprattutto per la spiccata qualità dei suoi frutti, dalla polpa croccante, compatta, bianca, gradevolmente acidula e succosa, con aroma caratteristico e profumo finissimo, una vera delizia per gli intenditori. Il frutto è medio-piccolo, di forma appiattita-rotondeggiante, leggermente asimmetrica, con picciolo corto e debole.

  • Olio e Grassi
     Il clima e la conformazione dei terreni della provincia di Caserta la rendono una interessante zona di produzione olivicola che ha portato, in pochi anni, la richiesta alla Dop di certificare ben tre olii extravergine di oliva: il “Terre Aurunche”, il “Terre del Matese” e il “Colline Caiatine”. Si tratta di tre prodotti, assai diversi tra loro per profumi, colori e sapori ma tutti di elevatissimo lignaggio.

Prodotti tipici locali in provincia, regione:
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Salumi e Carni
     Il maiale nero casertano è il re indiscusso della macelleria casertana, Un razza autoctona pregiata che regala carni saporite e salumi di grande qualità tra i quali il salame che, qui, è possibile degustare in ogni stagione. Sempre in provincia di Caserta, a Polla, si può degustare un salume locale, tipico del territorio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano: la soppressata.

  • Pesce e Conserve
     Polpi, calamari, gamberi, rane, ma soprattutto alici e cozze sono alla base dell'itticoltura casertana. Con questi prelibati frutti del mare locale si preparano esclusivi piatti come il fritto misto e i vari sughi per pasta e riso.

  • Frutta e Conserve
     Proprio quella mela annurca campana che può pregiarsi del marchio IGP e che in diverse zone della provincia di Benevento vanta una cospicua diffusione. Con questo pregiato e succoso prodotto contandino si possono realizzare pregiate mrmellate oppure le si possono gustare anche al naturale.

  • Vini
     Tutto il casertano è ricco di vitigni tra i quali emergono il Galluccio, prodotto nella zona di Roccamonfina seguendo un disciplinare assai rigido che ne garantisce l’unicità.L'attività eruttiva ha reso questi terreni, per struttura e composizione, estremamente vocati alla coltivazione della vite. Il Pallagrello, nome tradizionalmente attribuito ad un vitigno autoctono della provincia di Caserta. È uno dei pochi casi di vitigno a bacca bianca e rossa. E' originario delle colline caiatine se ne hanno numerose risultanze storiche, riconducibile secondo alcuni addirittura alla Pilleolata romana.

  • Miele
     Per iniziare bene la giornata e partire con il piede giusto, o semplicemente per addolcire l'umore quando è pessimo, basta un cucchiaio di miele e di colpo tutto si trasforma in meglio. A Caserta e in tutta la sua provincia si possono degustare il miele mille fiori, castagne, arancio, melata di bosco.

  • Prodotti Tipici Campani
     La Campania è una regione italiana a statuto ordinario dell'Italia meridionale.

    Tra i prodotti tipici della Campania, come non nominare subito l'imbattibile pizza margherita con i colori del tricolore: mozzarella pomodoro e basilico, prodotto famoso in tutta Italia e in tutto il mondo.

    Famosi a Napoli e nella regione il calzone fritto, o il calzone pugliese con ricotta, salame, pomodor, mozzarella o provola.

    Tra i primi piatti troviamo: lasagne, spaghetti alla chitarra con zucca e mazzancolle, penne all'arrabbiata e impepata di cozze.

    Molto tipici della regione sono i famosi taralli o tarallucci, e il casatiello, quest'ultimo è una "torta", preparato nel periodo di pasqua; pasta di pane con dentro formaggio, strutto, cicoli e altri salumi.

    Tra i dolci tipici troviamo: il babà, tipico pasticcino ripieno di rhum, cartellate con Mosto, chiacchiere, mustaccioli, pastiera, sfogliatella, tarallucci al Naspro, struffoli e tantissimi altri.


Condividi sui social!

Inserimento nuovo prodotto tipico

Attraverso questo form è possibile inserire in questa pagina prodotti tipici locali del paese o della provincia. E' necessario inserire la propria email in quanto il post non verrà pubblicato fino a quando non sarà pervenuta la conferma (attraverso l'email). Eventuali danneggiamenti e/o usi impropri di questo strumento saranno registrati (data, ora e IP del collegamento).

Locale Provinciale Regionale

To Top