Carmagnola (Torino) :: Territorio, Storia e Dati Amministrativi

Il territorio, la storia di Carmagnola

il comune sorge sulla riva destra del fiume Po. Il terreno decisamente sabbioso rende la zona di Carmagnola adatta alla coltivazione: nei secoli scorsi Carmagnola era un centro agricolo e di lavorazione dei prodotti agricoli di importanza internazionale vista la sua posizione a cavallo tra la Ligiria, il Piemonte e la Francia. La città fenne fondata nel secolo XI dagli Arduinici che la persero in breve in favore dei Marchesi di Saluzzo. Nel 1558, in seguito ad un serrato assedio, Carmagnola passò nella mano dei Savoia, nella persona di Carlo Emanuele I. Nel 600 un'epidemia di peste decimò la popolazione. Dopo un breve lasso di tempo in cui la città fiu occupata dal Generale Catinat, nel 1681 fu riconquistata dal Vittorio Amedeo II di Savoia. Molti conosceranno Carmagnola per la tragedia di Manzoni "Il conte di Carmagnola". Ebbene, manzini ha preso ispirazione per il suo personaggio da Francesco Bussone detto "Il Carmagnola" condottiero di ventura al seguito di Filippo Maria Visconti.

Dettagli Amministrativi:

Curiosità:

  • Nome degli Abitanti: carmagnolesi
  • Santo del Paese: Immacolata Concezione
  • Festa Paesana: 8 dicembre

Dati Geografici:

  • Altitudine Municipio: 240 metri sul livello del mare
  • Latitudine: 44,848 gradi decimali
  • Longitudine: 7,7191 gradi decimali

Vedi anche il territorio e la storia nei paesi confinanti a Carmagnola
Caramagna Piemonte, Carignano, Ceresole Alba, Lombriasco, Poirino, Racconigi, Sommariva del Bosco, Villastellone

Condividi sui social!

To Top