Caltanissetta (Caltanissetta) :: Territorio, Storia e Dati Amministrativi

Il territorio, la storia di Caltanissetta

la città sorge nella Valle del Salso. Il clima è continentale, freddo d'inverno e calda, ma notevolmente ventilato, in inverno. Furono i Sicani, una popolazione pre-greca, a fondare la città. Nel 123 a.C. divenne un centro romano. Nell'831 arrivarono gli Arabi e la presero. Caltanissetta restò Araba fino al 1087 quando l'esercito normanno di Ruggero I la conquistò. Passò, nel corso dei secoli, prima sotto gli spagnoli, un perioto terribile, ricco di carestie e rivolte, e poi il Moncada di Partenò(1407) fino a quando in Sicilia non venne soppressa la feudalità. Nel 700 fu un centro attivamente antisavoiardo. Importante centro borbonico, la città funresa provincia nel 1818. Dopo l'Unità Caltanissetta ebbe un grande sviluppo in virtù, soprattutto, dell'attività di estrazione mineraria. Un giro turistico della città inizia con l'abbazia di Santo Spitito, luogo di culto già in epoca bizantina. Si tratta della prima parrocchia della città. Non può mancare una puntatina alla chiesa di Santa Maria degli Angeli, regia cappella della casa Sveva. Nel 1867, durante un periodo di epidemia, fu utilizzata come ospedale per colerosi e appestati( fu adibita a lazzaretto). Imponente il settecentesco Palazzo Moncada, sede della grande famiglia cittadina.

Dettagli Amministrativi:

Curiosità:

  • Nome degli Abitanti: nisseni
  • Santo del Paese: San Michele Arcangelo
  • Festa Paesana: 29 settembre

Dati Geografici:

  • Altitudine Municipio: 568 metri sul livello del mare
  • Latitudine: 37,4888 gradi decimali
  • Longitudine: 14,0458 gradi decimali

Vedi anche il territorio e la storia nei paesi confinanti a Caltanissetta
Canicattì, Delia, Enna, Marianopoli, Mussomeli, Naro, Petralia Sottana, Pietraperzia, Riesi, San Cataldo, Santa Caterina Villarmosa, Serradifalco, Sommatino

Condividi sui social!

To Top