Piatti tipici e ricette a Brindisi e in provincia di Brindisi

Piatti tipici a Brindisi, ricette e gastronomia: questa è la pagina dedicata ai bongustai e agli apprendisti cuochi. Ecco a voi tutte le ricette tipiche del comune di Brindisi. Primi, secondi, dolci, insaccati, vini, formaggi: ricette sconosciute ai più, ma di ottima qualità. Con le ricette che vi proponiamo stupirete tutti! Siete curiosi di provare uno dei piatti che vi proponiamo, ma ai fornelli siete un disastro? Cambiate pagina e prenotate un tavolo in uno dei ristoranti della zona o del comune: ne uscirete soddisfatti!

Piatti tipici Brindisi

Braciole alla barese
Spianare la carne col batticarne, salare e pepare, arrotolarle in modo che il trito sia racchiuso e legarle; imbiondire cipolla, carota, lauro e chiodo di garofano; allinearvi le braciole infarinate e colorarle; evaporare con vino; aggiungere il pomodoro, acqua, sale, pepe e noce moscata. Continuare la cottura per 90', mescolando. Sgocciolare le braciole, slegarle, allinearle in un piatto di servizio e cospargerle col sugo passato al colino: servire con patate o una verdura di stagione.

Calzone barese
E' un tipico piatto della tradizione barese e salentina: ideale come antipasto o merenda; il suo ripieno vuole cipolle, olive verdi snocciolate, formaggio grattugiato, acciughe, pomodori e uova.

Cozze fritte
Aprite le cozze, togliete i molluschi, lavateli e asciugateli, infarinateli, setacciateli, passateli nelle uova sbattute, poi nel pangrattato e friggeteli in olio ben caldo. Ritirateli con la paletta bucata, asciugateli su carta assorbente da cucina, salate e servite subito.



Fave e cicorie
Ammollate le fave, scolatele e cuocerle per tre ore in acqua salata a fuoco basso, pulite e lessate le cicorie. Battere le fave, filando l'olio e impastando bene con un cucchiaio di legno: servire su un letto di cicorie e irrorate con olio d'oliva crudo.

Lampascioni al forno
Pulire i lampascioni e tenerli a bagno in acqua corrente per circa 6 ore affinché perdano un pò del loro sapore amarognolo.Asciugateli e incideteli, alla base, con un taglio a croce. Pelate e tagliate a fette le patate. Disponete lampascioni e patate in una teglia oleata; condite il tutto con sale, pepe e abbondante olio. Infornate e lasciate cuocere per circa un'ora.

Pittole
Creare una massa molto morbida con farina, lievito, acqua e sale e lasciar lievitare per 120'. Preparare un impasto con capperi, pomodorini, olive snocciolate, peperoncino e cipolla che verrà unita alla massa lievitata. Formare delle palline e friggerle in olio bollente: servitele ancora calde.

Polipetti in pignata
Tagliate i polipetti a metà e cuoceteli qualche minuto, aggiungete i pomodori, la cipolla tagliata a fette, il peperoncino, il sale e l'olio. Fate cuocere per 30'. Aggiungete una spruzzata di prezzemolo e servite caldo accompagnato da crostini.

Sfricone
Soffriggere, in olio, aglio e peperoncino; aggiungere pomodori e sale; allungare eventualmente con un poco di acqua. In questa salsa intingere il pane raffermo.

Vermicelli ai frutti di mare
Soffriggere l'aglio tritato, aggiungete i frutti di mare, il vino bianco, i pomodorini tagliati a metà, cuocere il tutto per 5', salare e pepare. Lessare la pasta, sgocciolarla e ripassarla nella salsa. Condire con olio extra vergine e servire.

Piatti tipici e ricette locali: a Brindisi
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Piatti Ciciri e tria
     Per questo piatto occorre: farina; semola; ceci; bicarbonato; cipolla; aglio; sedano; alloro; pomodori “d’inverno”; prezzemolo; olio di oliva; sale, pepe. Su una spianatoia di legno temprare la semola e la farina con acqua tiepida leggermente salata, lavorare l’impasto sino ad ottenere un composto liscio, elastico ed omogeneo, che viene lasciato riposare per almeno mezz'ora sotto un panno umido. Poi dividere l’impasto in più parti, stenderli con il matterello, formando delle sfoglie da piegare e tagliare per ricavare delle tagliatelle. Mettere a bagno, per almeno dieci ore, i ceci con bicarbonato. Risciacquati e salati porli a cuocere a fuoco lento, coperti completamente in acqua abbondante, qualche foglia di alloro e regolato di sale, con sedano, cipolla, aglio e bollire a fiamma bassa fino a quando i ceci non saranno cotti. A cottura ormai prossima, friggere una parte della tria in olio bollente fino a farla diventare color ambra facendo attenzione a non bruciarla, lessare la rimanente pasta. Unire il tutto e a piacere cospargere con pepe macinato al momento o con del peperoncino secco, e spolverare con il prezzemolo tritato.

  • Secondo Piatto di cozze racanate
     Per questo piatto occorre: cozze; aglio; prezzemolo; pane grattugiato; olio d'oliva; pepe. Lavare accuratamente le cozze, aprirle con un coltellino, eliminare i mezzi gusci vuoti e posare gli altri in una teglia unta di olio. Cospargerle con del pepe appena macinato, l'aglio e il prezzemolo tritati insieme al pane grattugiato. Versare un filo d'olio e cuocere in forno caldo per circa 15 minuti. Il piatto può essere servito sia caldo che freddo.

  • Contorno di fave e cozze
     Per questa tipicità occorre: fave bianche sgusciate; patate; cipolla; cozze; olio d'oliva extravergine; pane raffermo; origano secco; pepe e sale. Mettere le fave in una pentola, coperte con dell'acqua fredda,con la patata sbucciata, lavata e tagliata a fette, la cipolla sbucciata ugualmente affettata e un pizzico di sale. Portare a ebollizione, abbassare la fiamma al minimo, coprire e cuocere lentamente per 1 ora abbondante fino a ottenere una densa crema. Aggiungere l'olio extravergine d'oliva, assaggiare di sale e controllare la densità versando eventualmente dell'acqua. Lavare le cozze, metterle in una casseruola con l'origano, pepe e olio. Coprirle e cuocerle per 7-8 minuti a calore vivace fino a farle ben aprire, intiepidirle e separare il frutto dai gusci. Tagliare il pane raffermo in piccoli quadratini, condirlo con olio e tostarlo a 180 °C . Versare la crema di fave pronta sui piccoli crostini di pane, aggiungere le cozze senza mescolare e servire subito.

  • Dolci e Gelati
     Dalla pasta di mandorla, grazie alla macinazione di mandorle sgusciate e zucchero, si ottengono i migliori dolci brindisini, si farcisce della marmellata, tipica è la cotognata o la mostarda . Un'altra specialità sono le cartellate: nastri di sottile sfoglia di pasta unita e avvolta su se stessa sino a formare una sorta di "rosa" coreografica con cavità e aperture, che poi verrà fritta nell'olio.

  • Piatti tipici
     Tra le ricette tipiche merita di essere ricordata li pettuli: frittelle di pasta lievitata da gustare dolci o salate magari ripiene di baccalà o acciughe, di cavolfiore o broccoli.

Ecco alcune ricette tipiche a livello regionale:

Ricette di piatti tipici della regione puglia
Vedi tutti i vini Pugliesi

Piatti tipici locali nei paesi confinanti con Brindisi
Carovigno, Mesagne, San Vito dei Normanni, Cellino San Marco, San Donaci, San Pietro Vernotico

Condividi sui social!

Inserimento nuovo piatto tipico

Attraverso questo form è possibile inserire in questa pagina piatti tipici locali e ricette del paese o della provincia. E' necessario inserire la propria email in quanto il post non verrà pubblicato fino a quando non sarà pervenuta la conferma (attraverso l'email). Eventuali danneggiamenti e/o usi impropri di questo strumento saranno registrati (data, ora e IP del collegamento).

Locale Provinciale Regionale

To Top