Piatti tipici e ricette a Alessandria e in provincia di Alessandria

Piatti tipici a Alessandria, ricette e gastronomia: questa è la pagina dedicata ai bongustai e agli apprendisti cuochi. Ecco a voi tutte le ricette tipiche del comune di Alessandria. Primi, secondi, dolci, insaccati, vini, formaggi: ricette sconosciute ai più, ma di ottima qualità. Con le ricette che vi proponiamo stupirete tutti! Siete curiosi di provare uno dei piatti che vi proponiamo, ma ai fornelli siete un disastro? Cambiate pagina e prenotate un tavolo in uno dei ristoranti della zona o del comune: ne uscirete soddisfatti!

Piatti tipici Alessandria

Agliata del Monferrato
Lavate, asciugate e frullate le foglie delle erbe aromatiche, inserite aglio, sale e pepe: mescolate con succo di limone e olio. Amalgamate il composto con la toma fresca, miscelare e conservare in frigorifero: servitela spalmata su crostini di pane abbrustolito.

Bagna cauda
E' un tipico piatto piemontese, di origine astigiana, più precisamente delle Langhe, del Monferrato e delle province di Cuneo, Torino e Alessandria. Composto da aglio, olio e acciughe dissalate ai quali si possono aggiungere anche burro, panna, latte e noci tritate. Per tradizione si consuma nel periodo della vendemmia, in autunno e in inverno. Le sue origini si perdono nella storia e una delle sue leggende la vede cucinata per togliere ai vendemmiatori il dolce odore, quasi nauseante, dell'uva pigiata. Si propone sulla tavola, in caldi recipienti di terracotta scaldate con brace e cenere.

Canestrelli del canavese
Sono lavorati a mano per dare all'impasto la forma di una piccola biglia, vengono cotti in un ferro a pinza di ghisa conservando l'antica forma. Vi sono due varianti: quelli al cacao e quelli alla vaniglia, con un forte aroma di limone.



Carpionato di zucchine
Lavate e tagliate le zucchine; friggetele in olio d'oliva, salatele e disponetele in una terrina. Versate olio d'oliva in un pentolino, aggiungete sale, salvia, menta e aglio; bollite, friggendo fino a doratura. Aggiungete aceto e gettate il carpione caldissimo sulle zucchine e fate riposare: servite a freddo.

Fritto misto piemontese
In piemontese è riconosciuto come Fricassà mescià, è un piatto unico, di antica tradizione popolare, quando gli animali erano macellati artigianalmente e, per sprecare il meno possibile, si cucinavano anche le frattaglie. Ricetta tradizionalmente conviviale e tipica del periodo autunnale ed invernale, è tuttavia facile gustarla quasi tutto l'anno. Gli animali come l'agnello, il maiale o il vitello, dopo la macellazione, erano suddivisi e le animelle, i rognoni, i filoni, la cervella, il fegato e i testicoli venivano impanati nel pan grattato e fritti in olio e serviti con i sanguinacci nel giorno festivo dopo la macellazione.

Insalata di finocchi e bra
Grattugiare i due formaggi, mescolarli e suddividerli in quattro parti. Foderare e imburrare una placca da forno, stendervi due dischi di formaggio, dorarli in forno per qualche minuto, estrarli e adagiarli in coppette, che ne assumano la forma. Preparare l'insalata e disporla nei cestini di formaggio, servendola immediatamente per non inumidirli.

Risotto coi porcini
E' un classico primo piatto autunnale gustoso e aromatico grazie al re dei funghi: il porcino. La sua morbida carne non annerisce e conserva intatto tutto il suo profumo anche dopo la cottura; appena pronto il risotto ai porcini, va spolverizzatelo con prezzemolo e parmigiano grattugiato.

Torta di cardi
Mondate e tagliate i cardi, ammollarli in acqua e limone; lessarli con un cucchiaio di farina, scolarli, asciugarli, passarli nell'uovo sbattuto, nella farina e friggerli; quando sono dorati, sgocciolarli, metterli a strati in una teglia imburrata coprendo ogni strato di parmigiano e burro. Infornare fin quando la superficie della torta sarà dorata

Piatti tipici e ricette locali: a Alessandria
(Nota: questa parte è gestita direttamente dagli utenti del sito, quindi non possiamo garantire la veridicità delle informazioni presenti)

  • Piatto tipico Agnolotti di Alessandria
     Tra i primi piatti provinciali emergono gli Agnolotti di Alessandria, poer il loro ripieno è necessario: stufato di manzo, scarola, formaggio parmigiano, animelle, salsiccia, salame Cotto, uova e farina, Per la sfoglia:, uova, tuorli d'uovo, farina e sale Lessare, strizzare e triturare la scarola. Unirvi il manzo stufato, salsiccia e salame cotto, con le animelle, tutto triturato. Unire le uova, i tuorli e il parmigiano. Amalgamare e fare una sfoglia sottile, ritagliare strisce larghe 10 cm e porvi il ripieno a distanza di 1 cm. Coprire con un'altra striscia, far aderire la pasta e separare gli agnolotti con la rotella. Cuocere e servire con sugo di stufato.

  • Brasato al Barolo secondo piatto
     Per i secondi piatti, il principe è il brasato al Barolo, manzo cotto con verdure e spezie: è il gran piatto della tradizione di tutto l’antico Piemonte. Per realizzarlo occorre carne di manzo, barolo, cognac, cipolle, carote, sedano, aglio, chiodi di garofano, cannella, bacca di ginepro, pepe, alloro, salvia, rosmarino, timo, Olio extra vergine di oliva, burro, sale grosso e ale fino q.b. In una padella di coccio mettere la carne, tagliare a grossi tocchi le cipolle, le carote e il sedano e spargerle sulla carne, aggiungere le erbe aromatiche, tutte le spezie e un pizzico di sale grosso, poi innaffiare il tutto con il vino Barolo. Marinare la carne nel vino per almeno mezza giornata, ponendolo in frigorifero, sgocciolare le verdure, tagliarle e imbiondirle in un largo tegame con l’olio extra vergine di oliva, il burro e i profumi. Scolare la carne, asciugarla e rosolarla a fuoco vivo nel trito di verdure, fiammeggiandola con il Cognac. Aggiungere infine il sugo della marinata, coprire la padella con un coperchio pesante e far cuocere a fiamma bassissima per un paio d’ore Togliere le verdure, frullarle e mettere il sugo ottenuto nella casseruola continuando la cottura del brasato ancora mezz’ora circa. Servire il brasato molto caldo, accompagnandolo con verdure come patate lesse o purea di patate, cipolline stufate, o con polenta.

  • Polenta con diverse farine
     La regina indiscussa dei contorni alessandrini è la polenta preparata con diverse farine, formaggi e svariate salse che ne esaltano le qualità gustative.

  • Piatti tipici ad Alessandria
     I piatti tipici della provincia di Alessandria sono un ideale mix tra la cucina piemontese e quella ligure. Classici esempi di ciò sono le focacce tra cui la famosa focaccia novese, la farinata, i pansotti, i corzetti, i ravioli al tocco e i dolci come i biscotti della salute di Ovada.

  • Dolci e Gelati
     Il dolce più tipico di tutta la provincia alessandria è l'amaretto, frutto dell'antica tradizione locale, seguiti dai Krumiri, altro indubbio dolce tipico, sono biscotti prodotti a Casale Monferrato da più di un secolo. Anche il Lacabòn è un dolce artigianale tradizionale di Alessandria. Ha la forma di un bastoncino e si ottiene impastando miele, zucchero e bianco d'uovo: questo dolce ha ricevuto la denominazione comunale d’origine dal Comune di Alessandria.

Ecco alcune ricette tipiche a livello regionale:

Ricette di piatti tipici della regione piemonte
Vedi tutti i vini Piemontesi

Condividi sui social!

Inserimento nuovo piatto tipico

Attraverso questo form è possibile inserire in questa pagina piatti tipici locali e ricette del paese o della provincia. E' necessario inserire la propria email in quanto il post non verrà pubblicato fino a quando non sarà pervenuta la conferma (attraverso l'email). Eventuali danneggiamenti e/o usi impropri di questo strumento saranno registrati (data, ora e IP del collegamento).

Locale Provinciale Regionale

Booking.com

Immagini



Inserisci un immagine di Alessandria

To Top