Albano Laziale (Roma) :: Territorio, Storia e Dati Amministrativi

Il territorio, la storia di Albano Laziale

il comune sorge vicino al Lago Albano, a metà tra il comune di Albano e quello di Castel Gandolfo. Per quanto riguarda il clima, questo si può definire clima temperato mediterraneo, con inverni miti, autunno temperato ed estati calde, asciutte e ventilate. Il territorio comunale potrebbe coincidere con quello di Alba Longa, il primo centro romano, ma alcuni studiosi sostengono tesi diverse. La città fu, dal Medioevo, legata alle sorti del papato. Durante l'epoca napoleonica anche Albano, come Frascati, Velletri e Marino, si dichiarò Repubblica Sorella della Repubblica Romana. Nel 1870 Albano Laziale antrò a far parte del Regno d'Italia. La città ospita diverse architetture religiose di elevato prestigio quali la Cattedrale di San Pancrazio, la chiesa di San Pietro Apostolo, la chiesa di San Filippo Neri per fare un elenco delle più importanti. Nel territorio comunale è visitabile un importante sito archeologico, quello dei Castra Albana di cui i monumenti principali sono la Porta Pretoria, il Santuario di Santa Maria della Rotonda, le terme di Cellomaio, l'Anfiteatro di albano, unico nel territorio dei Castelli.

Dettagli Amministrativi:

Curiosità:

  • Nome degli Abitanti: albanensi
  • Santo del Paese: San Pancrazio
  • Festa Paesana: 12 maggio

Dati Geografici:

  • Altitudine Municipio: 400 metri sul livello del mare
  • Latitudine: 41,727 gradi decimali
  • Longitudine: 12,6322 gradi decimali

Vedi anche il territorio e la storia nei paesi confinanti a Albano Laziale
Rocca di Papa, Ariccia, Castel Gandolfo, Roma, Ardea

Condividi sui social!

To Top